PIRANHA DD di John Gulager in DVD

 

 

 

 

 

Tutto aveva avuto inizio nel 1978 con il “Piranha” diretto da Joe Dante che voleva porsi idealmente quale parodia (comunque a tinte forti) de “Lo Squalo”, grande successo al box office diretto da Steven Spielberg tre anni prima, nel 1975; c’era stato poi un sequel, “Piraña paura”, firmato nell’81 – addirittura all’esordio come regista – da James Cameron, sebbene il film quasi per intero fosse stato realizzato da Ovidio G. Assonitis).

Nel 1995 Roger Corman aveva prodotto un film-remake per la televisione (diretto da Scott P. Levy), “Piranha – La morte viene dall’acqua”, assai fedele all’originale (addirittura le scene in cui i piranha attaccano le loro vittime sono le stesse del film del ‘78), ma poi ci sono voluti ben quindici anni perché il franchise riprendesse vigore, prima con un nuovo remake del film di Joe Dante, “Piranha 3D” diretto dal trentaduenne regista francese Alexandre Aja nel 2010, con un cast di buon richiamo (Elisabeth Shue, Ving Rhames, Christopher Lloyd, Adam Scott, Jerry O’Connell e Richard Dreyfuss in un cameo che costituisce un evidente omaggio al personaggio interpretato dall’attore ne “Lo Squalo”), e successivamente questo “Piranha 3DD” nel 2012; entrambi realizzati in 3D. Nel mezzo dei due ultimi si segnala pure “Mega Piranha”, un mockbuster realizzato velocemente (e diretto da Eric Forsberg) sulla scia di “Piranha 3D” per il circuito direct-to-video. Insomma, questo preambolo per affermare che se fin dall’originario “Piranha” di Joe Dante nessuno dei film dedicati ai famelici e temibili pesci (che infestano certe acque dolci territoriali del Sud America) ha avuto spessore ed attenzioni produttive da blockbuster, e le connotazioni da B-Movie si sono mantenute sostanzialmente invariate nel corso degli anni, non c’è da storcere il naso, e diventare ipercritici, dinanzi all’ennesimo film ‘imperfetto’ e ‘sporco’ che arriva nelle sale e soprattutto nelle vostre case per una fruizione domestica; perché la ragione d’essere di questo tipo di film sta proprio nella loro incongruità, negli eccessi, in una realizzazione sbrigativa certamente memore (e debitrice) dell’insegnamento di Roger Corman in relazione ad un Cinema pensato a basso budget. E “Piranha” di Joe Dante, che di Roger è stato discepolo, aveva esattamente le caratteristiche richieste da quello che è considerato più grande ‘artigiano’ del cinema indipendente: estetica scarna, gusto per la stilizzazione, tensione narrativa, contenimento degli eccessi. Il film poi, in senso più ampio, fa parte del ricco filone – tra i preferiti dagli appassionati – riguardante creature (animali, pesci o quant’altro) o pericoli che si nascondono sotto la superficie delle acque. Con questo “Piranha 3DD” (in tridimensionale nelle sale e pure 3D in uno dei formati HV in commercio), prodotto dalla Dimension Films, però si è andati un po’ oltre ogni ragionevole ed ‘affettuosa’ disponibilità all’accettazione tollerante; il film precedente aveva almeno una sua coerenza ed un suo appeal, sorretto dall’inventiva e dotato di un buon impatto visivo. E va altresì aggiunto che al contrario di “Piranha 3D”, che ha ottenuto un buon successo al botteghino americano, “Piranha 3DD” è stato un flop clamoroso. La storia narrata prende il là, un anno dopo il massacro del Lake Victoria del primo film, nelle piscine di Big Wet, un parco acquatico di divertimento per il turismo di massa e, per l’occasione della sua inaugurazione, nuovo scenario d’un delirante massacro splatter in piscina. Quello che non sfugge allo sguardo dello spettatore è l’abbondanza di procaci fanciulle in bikini che mettono in mostra – e in questo il 3D dovrebbe essere d’ausilio – decolté da urlo e taglie extra-large da maggiorate. La messa in scena tracima di momenti truculenti ma insensati, il tutto condito da una spruzzata di humour che diventa eccessiva, oltremodo inopportuna, e fa raggiungere alla pellicola picchi di parossismo che conducono il film più dalle parti del trash demenziale che del dignitoso Horror di serie B. L’errore probabilmente è stato nel manico, perché il regista John Gulager non si è dimostrato all’altezza di gestire il film nei binari più consoni di un B-Movie di genere ed ha voluto alzare il tiro, fallendo miseramente. Non escludo però che il film possa suscitare la curiosità degli appassionati meno ortodossi e più intrigati, anche perché qualche scena ‘scult’ la regala eccome. Tra gli interpreti, oltre al recupero dal capitolo precedente sia di Christopher Lloyd che di Ving Rhames, si segnala la presenza (carica di auto-ironia) di David Hasselhoff nella parte d’un bagnino ‘alla Baywatch’, ruolo che lo ha reso famoso. Infine suggeriamo di avere un occhio di riguardo per la Midnight Factory, l’etichetta che si sta proponendo sul mercato cinematografico (in sala e nell’home video) con idee assai chiare e che si è ritagliata una fetta consistente di credibilità tra gli appassionati del cinema horror indipendente e trasversale del nuovo millennio. Buona la qualità complessiva del DVD che abbiamo preso in esame (in elegante confezione steelbox e con un interessante booklet di 12 pagine con note e foto al suo interno), sia sotto il profilo delle immagini che del sonoro, anche se – crediamo sicuro – cederà dei punti al trasferimento in High-Definition di Blu-Ray e 3D messi in commercio. Gli extra prevedono (per una durata complessiva di 20’) alcune featurette: Fradici ed eccitati con David Koechner (1’30”), Dietro il 3D (7’30”), L’offtastico mondo di David Hasselhoff (2’00”), Le gaffe di Gary Busey (2’02”), Una lezione con John (McEnroe, 3’44”), Scene eliminate (2’24”) oltre al trailer.

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 


(immagini per cortese concessione della Midnight Factory/Koch Media)

 

NOTE TECNICHE
Il Film 

PIRANHA DD
(Piranha DD)
Usa, 2012, 79’
Regia: John Gulager
Cast: Katrina Bowden, Christopher Lloyd, Chris Zylka, Danielle Panabaker, Ving Rhames, Gary Busey, Allison Mack, Jacqueline MacInnes Wood, David Koechner, Jean-Luc Bilodeau, David Hasselhoff, Meagan Tandy, Paul Scheer, Elise Neal, Sam Jones III, Clu Gulager, Adrian Martinez, Cody Kennedy, Matt Bush, Naomi Snieckus, Shanica Knowles, Michael Algieri, Mia Hope, Paul James Jordan, David Schifter, Katie Garner, Beth Powder.
Informazioni tecniche del DVD

Video: 1.78:1 anamorfico
Audio: Italiano DTS 5.1  
      Italiano, Inglese Dolby Digital 5.1
Distributore: Midnight Factory/Koch Media