JE T’AIME MOI NON PLUS di Serge Gainsbourg in DVD

 

 

In principio era stato un disco scandalo – perfino censurato e sequestrato in Italia per via di quelle allusioni sessuali, di quei gemiti che simulavano un orgasmo e che i nostri benpensanti non potevano tollerare – che nel 1969 infiammò le classifiche di vendita dei 45 giri di tutta Europa e portò in primo piano l’anticonvenzionale intesa sentimentale tra Jane Birkin, l’attrice inglese scoperta da Antonioni in “Blow Up“, ed il compositore ed autore francese Serge Gainsbourg.

 

Per i censori del Belpaese la canzone che, nell’alternanza di sospiri e parole sussurrate su una elegante base melodica d’impronta transalpina, ‘suggeriva’ un amplesso che oltrepassava i limiti del ‘comune senso del pudore’ e venne bandita dalla Rai e dalla fortunata Hit Parade settimanale condotta da Lelio Luttazzi. Nel 1976 lo stesso musicista dirigeva un film con lo stesso titolo interpretato dalla moglie e musa Jane e da Joe Dallessandro, uscito direttamente dalla fucina di Andy Warhol e dalle esperienze nell’underground americano (con i film della trilogia concepita da Paul Morrissey). Una storia ai limiti, estrema e claustrofobica, un melodramma ‘nero’ pseudo-erotico scarno ed immediato, ambientato in sordidi scenari, che Gainsbourg andava promuovendo all’epoca come un film iper-realista ma che in effetti si ammantava di una pruriginosa aura scandalosa – così come era stato per il brano – in virtù delle sue scene erotiche. “Je t’aime moi non plus“ (gioco di parole che si traduce come un perfetto ossimoro in “ti amo, io nemmeno”) narra l’impossibile storia d’amore tra un camionista omosessuale, Kras, e una giovane cameriera dall’aspetto androgino, Johnny. L’uomo viene comunque attratto dal corpo della ragazza che sta al gioco dello scambio ambiguo di identità maschio/femmina fino a quando il compromesso non si rivela insostenibile; perché il desiderio di Kras è quella di amare un ragazzo mentre quello di Johnny è di essere amata come una donna… Una vicenda segnata dalla solitudine e dall’emarginazione; non un grande film ma un’opera che nel tempo è lievitata come ‘Cult’ per essere stata a lungo ‘invisibile’ e mai pubblicata in precedenza per l’Home Entertainment. In un ruolo cammeo (nei panni di un contadinotto esuberante) troviamo Gerard Depardieu. In Italia, quando il film uscì nelle sale, vennero censurate e tagliate alcune scene che sono state recuperate nell’edizione in DVD uscita nel 2005 per conto di Ripley’s Film. Vale la pena ricordare che il brano “Je t’aime moi non plus“ prima di Jane Birkin l’aveva interpretato Brigitte Bardot ma senza ottenere il successo poi conseguito e che nel film, che fondamentalmente ne riporta solo il titolo senza ulteriori attinenze, la canzone non si sente mai se non in forma solo strumentale più volte nella colonna sonora. Versione in DVD accettabile per Video e Audio pur senza raggiungere picchi qualitativi sostanziali. Come extra troviamo una Galleria Fotografica, il trailer originale francese ed un’intervista a Jane Birkin.

 

 

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

NOTE TECNICHE
Il Film

JE T’AIME, MOI NON PLUS(Je t’aime, moi non plus)
Francia, 1976, 84’
Regia: Serge Gainsbourg
Cast: Jane Birkin, Joe Dallessandro, Gérard Depardieu, Reinhard Kolldehoff, Boris Vian, Hugues Quester.

Informazioni tecniche del Blu-Ray

Video: 1.66:1 anamorfico
Audio: Italiano Dolby Digital 5.1
Italiano, Francese Dolby Digital 2.0
Distributore: Pulp Video/CG Home Video