Procol Harum - Il tuo diamante [1968]

Dopo il grande successo ottenuto nel 1967 nel nostro paese con "A Whiter Shade Of Pale" e "Homburg", tradotte in italiano rispettivamente dai Dik Dik come "Senza luce" e i Camaleonti con il titolo di "L'ora dell'amore", i Procol Harum, che riconobbero all'Italia d'essere stato uno dei luoghi dove le loro canzoni si affermarono per prime, decisero di incidere nella nostra lingua un nuovo loro disco; si trattava del brano "Shine On Brightly" che si trasformava in "Il tuo diamante" (con testo di Mogol), senza però riuscire a bissare la popolarità raggiunta di due precedenti brani. La versione originale di "Shine on Brightly" è contenuta nel secondo album dei Procol Harum, pubblicato qualche mese dopo con lo stesso titolo.


Procol Harum - Il tuo diamante [1968]