1964: ALLARME A NEW YORK, ARRIVANO I BEATLES di Robert Zemeckis in DVD

 

 

Nella collana (dal nome più che programmatico) ‘Classici Ritrovati’, curata dalla Sinister Film, viene pubblicato “1964: Allarme a New York, arrivano i Beatles!” che prim’ancora d'essere il film d’esordio di Robert Zemeckis - e quindi è prezioso il suo recupero per gli appassionati del cinema del regista di “Ritorno al futuro”, “Chi ha incastrato Roger Rabbit?“, “Forrest Gump” e “Polar Express” e per quanti amano ricomporre il mosaico di un certo Cinema perduto - è interessante per quanto concerne il ‘flashback’ sulla celebre ‘invasion’ americana dei Beatles nel 1964 che diede inizio alla Beatlemania oltreoceano.

La storia – eh sì, perché di ‘Storia’ oramai si deve parlare visto che sono trascorsi cinquant’anni da quegli eventi - ci racconta che i Fab Four (Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr) sbarcarono negli Stati Uniti il 7 febbraio 1964, accolti dall’entusiasmo incontenibile della massa imprevista delle loro giovani fan fin dall’arrivo all’aeroporto Kennedy di New York, città nella quale due giorni dopo si sarebbero esibiti al leggendario Ed Sullivan Show. Un fenomeno di isteria collettiva che per la prima volta si manifestava in forme di simili e dilaganti proporzioni. L’apparizione dei Beatles all'Ed Sullivan Show sarebbe passata alla storia per il record di audience televisiva conseguito fino a quel momento; con 73 milioni di telespettatori stimati è ancora oggi considerato uno dei momenti più importanti della televisione in senso globale. Il successo ottenuto con la partecipazione allo show televisivo regalava al gruppo una popolarità immensa sul territorio americano, mai raggiunta in precedenza da altri gruppi della ‘British Invasion’ che vi si erano recati quali Rolling Stones, Kinks, Yardbirds, Animals, Who. Il film di Robert Zemeckis ===Consulta la Filmografia===, allora prodotto dal ‘Re Mida’ Steven Spielberg, racconta come hanno vissuto quel fatidico 9 febbraio quattro giovani amiche di Mapplewood, una piccola cittadina del New Jersey che decisero di andare a New York per vedere i loro beniamini da vicino: Rosie è innamoratissima di Paul, Grace vuole immortalare i Beatles con la sua macchinetta fotografica, Pam è prossima alle nozze e vuole concedersi una serata indimenticabile con le sue amiche del cuore mentre Janis invece pensa che i quattro venuti da Londra rappresentino una minaccia per i giovani americani. Le ragazze, accompagnate da alcuni amici, riescono a superare i controlli della polizia e ad entrare nell’albergo dove alloggiavano i Beatles. Il titolo originale del film poi fa proprio riferimento ad una canzone dei Beatles, “I Want to Hold Your Hand”, brano (salito in vetta alle classifiche di vendita dei singoli statunitensi) che si ascolta nella colonna sonora del film accanto ad altri 16 classici del quartetto di Liverpool: "Please Please Me", "I Saw Her Standing There", "Thank You Girl", "Boys", "Twist and Shout", "Misery", "Till There Was You", "Love Me Do", "Do You Want to Know a Secret", "P.S. I Love You", "Please Mr. Postman", "From Me to You", "Money (That's What I Want)", "There's a Place", "I Wanna Be Your Man" e "She Loves You". Così prima ancora di farsi apprezzare come ‘Opera Prima’ di Robert Zemeckis, da recuperare assolutamente per completare la sua filmografia, il film sarà utile anche per coloro che vogliono farsi un’idea del fenomeno della Beatlemania, approfondire uno studio sul costume dell’epoca, e “1964: Allarme a New York arrivano i Beatles” si può collocare al fianco di “A Hard Day's Night” diretto da Richard Lester proprio in quel fatidico 1964. Cinematograficamente, per quel che riguarda più da vicino Zemeckis, il film non è certamente all’altezza delle opere maggiori e più importanti del regista di Chicago che sarebbero venute in seguito e che ne hanno fatto uno dei registi contemporanei più importanti del Cinema americano, ma la mano di Spielberg, produttore esecutivo, ed il talento del giovane regista si vedono eccome e l’anno successivo – non so quanto casualmente - i distributori italiani avrebbero dato il titolo “1941 – Allarme a Hollywood” al film comico del regista di “E.T.” e dei vari “Indiana Jones” dedicato all’attacco di Pearl Harbor, con John Belushi quale protagonista; il popolo americano costretto tra due fuochi: da una parte i Beatles, dall’altra i giapponesi! Una curiosità prima di chiudere: Ed Sullivan, conduttore del celebre show (andato in onda ininterrottamente dal 1948 al 1971) è interpretato nel film da Will Jordan, per molti anni considerato l’imitatore ufficiale di Ed. Qualità tecnica (Audio e Video) accettabile, nella norma di un prodotto non sottoposto a restauro, poveri gli extra con la sola Galleria Fotografica.

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione dellaCG Entertainment)


NOTE TECNICHE
Il Film

1964: ALLARME A NEW YORK, ARRIVANO I BEATLES
(I Wanna Hold Your Hand)
Usa, 1978, 95’
Regia: Robert Zemeckis
Cast: Nancy Allen, Bob Di Cicco, Wendie Jo Sperber, Theresa Saldana, Marc McClure, Susan Kendall Newman.
Informazioni tecniche del DVD

Video: 1.85:1 anamorfico
Audio: Italiano, Inglese Dolby Digital 2.0 Dual Mono
Distributore: Sinister Film/CG Entertainment