Home Video

UNDERGROUND di Emir Kusturica in Blu-Ray

 
 
 
Dopo un paio di 'aggiornamenti' in DVD è alfine disponibile in Alta Definizione lo straordinario film che nel 1995 mise in luce il talento di Emir Kustiruca e lo fece conoscere definitivamente alle platee internazionali.
 

 

 

“Underground”, aggiudicandosi la Palma d'Oro a Cannes nel 1995, diede definitiva notorietà al suo regista, il serbo Emir Kusturica, cui va riconosciuto il merito d’aver fatto conoscere nei festival internazionali, in forma di poetica e vitalissima rappresentazione, la condizione del suo popolo in guerra. Dramma grottesco al ritmo travolgente e contagioso delle orchestrine gitane; espressione ‘colorata’ della visione del cinema del regista di Sarajevo. È una tragicommedia surreale, un film esagerato, debordante, passionale e generosamente prodigo di immagini fuori dal comune che Emir Kusturica  ha dedicato alla martoriata sua terra d'origine, la ex Jugoslavia, e all’assurdità della guerra che lì si è combattuta.

Con uno straordinario senso visionario, avviato precedentemente con "Il tempo dei gitani" e “Arizona Dream”, e in seguito confermato da film come “Gatto nero, gatto bianco” e “La vita è un miracolo”, e toni surreali assimilabili a quelli di una favola – pensate all’attore che al banchetto nuziale parla direttamente in macchina allo spettatore -, è una metafora su vita e morte dove si narra la storia degli ultimi 50 anni dell'ex-Jugoslavia attraverso le vicende di un gruppo di persone, che durante la seconda guerra mondiale, si rifugia in un ampio sotterraneo; il protagonista, Marko, partigiano e borsanerista, obbliga qui alcuni reduci jugoslavi dell’ultima guerra mondiale a lavorare in incognito (fabbricando armi per il mercato nero) per circa venti anni tenendo celata loro la notizia che la guerra è finita da un pezzo, continuando a vivere ‘sotto terra’ fino a ritrovarsi al centro di un nuovo conflitto, questa volta la guerra civile degli anni '90. E poiché sono frequenti i ricorsi al teatro e ai set cinematografici, curiosamente, il film è diviso in tre capitoli (o tre atti, se preferite): dalla guerra al dopoguerra fino alla nuova guerra. I personaggi si muovono tra il grottesco e il reale ed è l’ironia soprattutto ad impregnare le loro azioni. Si coglie perfettamente quel fluire magmatico tipico delle opere più riuscite di Kusturica e la straordinaria vitalità del film trova riscontro anche in una colonna sonora, composta da Goran Bregovic, quanto mai efficace e ‘descrittiva’. Tant’è che nel coacervo discontinuo delle situazioni che il film propone trovano spazio espressioni musicali che passano dalle danze tradizionali alle musiche tzigane, con la stessa insospettata efficacia che contraddistingue il cinema di Kusturica in generale, e questo in particolare.
L’edizione che giunge in High-Def per la Lucky Red (dopo due edizioni in DVD, una prima distribuita da Cecchi Gori e una seconda, ‘Special’, curata da Raro Video) non può fare miracoli, le immagini non sono incisive (il dettaglio lascia a desiderare sebbene si possa registrae una generale pulizia video) non solo perché la pellicola è datata e non è stata sottoposta a restauro, ma anche perché già originariamente il film viveva una sua dimensione ‘cupa’. Ma è sufficientemente migliorativa dei precedenti DVD per procedere ad un’eventuale upgrade. L'audio viene offerto in un Dolby Digital multicanale senza infamia e senza lode, c’è buona spazialità sui diffusori posteriori nei momenti in cui la narrazione si ravviva. Buona rilevanza e piacevole fruizione ottengono le musiche della colonna sonora; qualche difficoltà a percepire nitidamente i dialoghi sul centrale. Gli extra comprendono un’intervista a Emir Kusturica (52’) ed il suo profilo (13’) assieme a quelli di alcuni degli interpreti (Mirjana Jokovic, Miki Manojlovic) e dello scenografo Miljen Kljakovic, poi una featurette del party tenutosi al Festival di Cannes al’epoca della conquista della Palma d’Oro nel ’95 (soli 3’).

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Il Film

UNDERGROUND

(Underground)
Francia/Germania/Jugoslava/Ungheria, 1995
Regia: Emir Kusturica
Cast: Miki Manojlovic, Davor Dujmovic, Slavko Stimac, Ernest Stotzner, Lazar Ristovski, Milena Pavlovic, Marjana Jokovic, Bora Todorovic.

 

Informazioni tecniche del Blu-Ray

dURATA: 169'

Video: 2,35:1 anamorfico  
Audio: Italiano, Serbo Dolby Digital 5.1
Distributore: Lucky Red/Medusa
Prezzo: Euro 22,90 

 

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Pino Daniele - Napule è [1977] Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio del 2015 se ne andava Pino Daniele (era nato a Napoli il 19...
IMAGE Richie Valens - La Bamba [1958] In origine "La Bamba" nasceva come brano folkloristico di musica messicana, poi è stata portata ad...
IMAGE Archies - Sugar Sugar [1969] Assai singolare la genesi di "Sugar, Sugar": il brano, un classico della bubblegum music scritto da...
IMAGE Adamo - Affida una lacrima al vento [1968] Salvatore Adamo, figlio di emigranti italiani, nato in Italia ma cresciuto in Belgio, dopo aver...
IMAGE Aphrodite's Child - It's Five O'Clock [1970] Dopo il clamoroso successo ottenuto con "Rain and Tears" nel '68, e bissato da "End Of the World",...
IMAGE Anita Ward - Ring My Bell [1979] Successo dell'era della Disco Music "Ring My Bell" veniva interpretato nel 1979 da Anita Ward al...
IMAGE David Bowie - Space Oddity [1969] "Space Oddity" è una delle più celebri canzoni di David Bowie e venne pubblicata come singolo...