Home Video

YOUNG ADULT in BLU-RAY

 
 
Il regista Jason Reitman – figlio d‘arte di Ivan (“Gostbusters – Gli Acchiapafantasmi”, “I gemelli”, “Dave, Presidente per un giorno”, “Junior” e tanti altri l’ultimo dei quali è stato “Amici, amanti e…” dello scorso anno) -, classe 1977 si è rapidamente conquistato la considerazione del mondo del Cinema con le sue prime tre interessanti opere: "Thank You For Smoking" (2005), "Juno" (2007) e "Tra le nuvole" (2009).
 
 

Così, alla prova cui era assai atteso del nuovo film, non ha deluso le aspettative riuscendo ancora una volta a declinare alcuni temi ‘comuni’ (che inducono alla riflessione seria) con la leggerezza agro-dolce (e senza banalizzazioni) da commedia ‘black’ e anti-romantica che ha contraddistinto gli altri suoi film.

È la storia di una donna, Mavis, quarantenne nevrotica ed (ancora) eternamente adolescente (la sindrome di Peter Pan incombe al pari della ‘peste’ della dipendenza dall’alcol), incapace di instaurare legami maturi, che ancora sogna (per nulla disillusa) di diventare scrittrice mentre invece si ritrova a fare i conti con una realtà che la inchioda alle sue scelte pregresse: la cittadina di Mercury (Minnesota) abbandonata per cercare fortuna altrove e un ex-fidanzato, Buddy, che, dopo tanti anni, crede di potersi riprendere quando e come vuole (lei è l’ex-reginetta del liceo e non senza una certa presunzione è convinta di compiere una missione portandoselo via con sé, strappato ad una grigia esistenza) ma che intanto nel frattempo non è stato con le mani in mano e si è costruito (felicemente e senza rimorsi di sorta) una famiglia. Un personaggio decisamente odioso, peraltro interpretato da un’attrice cui nessuno (idealmente) si sognerebbe di trovare difetti: Charlize Theron === Consulta la Filmografia===. Titolo azzeccatissimo, visto che "Young Adult" è quel termine che generalmente indica un certo tipo di letteratura indirizzata ad un pubblico che sta intorno ai 18 anni, e qui diventa invece la condizione (di crisi) esistenziale della protagonista, ghost-writer per questo tipo di pubblicazioni. A dare lettura più incisiva si coglie che in fondo nessuno esce vincitore in un film come questo: di certo non lei, Mavis, ma nemmeno gli altri personaggi (l’ex, la di lui moglie, i genitori borghesi) troppo chiusi nel loro gretto conformismo di stampo americano, ad eccezione forse dell’ex-compagno di liceo Matt che mostra una qual certa rassegnata consapevolezza del suo status e per un momento fa scoccare una scintilla che illumina il buio dell’egocentrica donna. L'attrice sudafricana è magnifica nel dare volto e intensità a ques’adulta irrisolta priva di emozioni, nel dare sostanza e sfumature all’insoddisfazione che l’accompagna. Ed è perfetta la sceneggiatura scritta da Diablo Cody (la seconda dopo “Juno”, e quella era stata Premio Oscar) per Reitman.

 

Il riversamento in High-Def è impeccabile tanto quanto i prodotti medio-alti d’ultima generazione: nessun artefatto ad inficiare la godibilità della visione, un video solido e finemente dettagliato, con neri profondi, palette cromatica naturale, vivida e brillante, buona percezione della profondità; interni ed esterni trattati con eguale cura. Il comparto audio compie (dignitosamente) il suo dovere a corredo sonoro di un film che non ha soverchie ambizioni in proposito, né di potenza né di effetti sonori. Dialoghi nitidi e cristallini sul centrale, buona resa d’ambienza e efficace il corollario dei brani della colonna sonora che – almeno loro – mettono in funzione il sub; ottime separazione e direzionalità dei canali. Per  i più esigenti ovviamente consigliata la traccia originale inglese codificata in DTS HD Master Audio 5.1 lossless, di poco superiore alle altre. Tra gli extra troviamo il commento dei realizzatori (del regista, del direttore della fotografia Eric Steelberg e dell’aiuto regista Jason A. Blumenfeld), una lunga intervista (46') a Jason Reitman relativa agli aspetti della lavorazione del film, il ‘Making Of’ (18') comprendente interviste varie, "La terribile verità – Smontare la scena", analisi di una scena (6') e scene tagliate (7’).

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Il Film

YOUNG ADULT

Usa, 2012

Regia: Jason Reitman

Cast: Charlize Theron, Patton Oswalt, Patrick Wilson, Elizabeth Reaser, Jill Eikenberry, Richard Bekins, J. K. Simmons, Emily Meade, Collette Wolfe, Brady Smith, Louisa Krause, Jenny Dare Paulin, Ella Rae Peck, Hettienne Park, Asun Ortega, Brian McElhaney.

 

Informazioni tecniche del Blu-Ray

Durata: 94'

Aspect Ratio: 1.78:1 1920x1080p/AVC MPEG-4

Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 5.1
             Italiano, Francese, Tedesco, Spagnolo Dolby Digital 5.1
Distributore: Paramount / Universal Pictures
Prezzo: Euro 22,90

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Pino Daniele - Napule è [1977] Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio del 2015 se ne andava Pino Daniele (era nato a Napoli il 19...
IMAGE Richie Valens - La Bamba [1958] In origine "La Bamba" nasceva come brano folkloristico di musica messicana, poi è stata portata ad...
IMAGE Archies - Sugar Sugar [1969] Assai singolare la genesi di "Sugar, Sugar": il brano, un classico della bubblegum music scritto da...
IMAGE Adamo - Affida una lacrima al vento [1968] Salvatore Adamo, figlio di emigranti italiani, nato in Italia ma cresciuto in Belgio, dopo aver...
IMAGE Aphrodite's Child - It's Five O'Clock [1970] Dopo il clamoroso successo ottenuto con "Rain and Tears" nel '68, e bissato da "End Of the World",...
IMAGE Anita Ward - Ring My Bell [1979] Successo dell'era della Disco Music "Ring My Bell" veniva interpretato nel 1979 da Anita Ward al...
IMAGE David Bowie - Space Oddity [1969] "Space Oddity" è una delle più celebri canzoni di David Bowie e venne pubblicata come singolo...