Home Video

THE OTHERS di Alejandro Amenábar in Blu-Ray

 

 

 

 

 

 

Da tempo non disponibile sul mercato dell’Home Entertainment, “The Others”, uno dei classici più amati del Cinema Horror del nuovo millennio, viene nuovamente ristampato a cura di Koch Media che l’ha inserito nella sua prestigiosa collana Midnight Factory, in una elegante edizione limitata.
 

 

 

 

 

Il film all’epoca della sua uscita riscosse un considerevole successo certamente per la presenza di Nicole Kidman ===Consulta la Filmografia=== quale protagonista, ma anche grazie all’onda lunga del successo del suo regista, Alejandro Amenábar ===Consulta la Filmografia===, esponente tra i più in vista dell’allora apprezzatissimo filone spagnolo dell’Horror. Liberamente ispirato a “Il giro di vite”, scritto da Henry James nel 1898, “The Others” sfruttava la scia del clamoroso e sorprendente successo al botteghino di “The Sixth Sense - Il sesto senso”, il film ‘culto’ scritto e diretto da M. Night Shyamalan ===Consulta la Filmografia=== un paio d’anni prima. Con il film interpretato da Bruce Willis e dal bravissimo Haley Joel Osment, “The Others” ha in comune le stesse misteriose e claustrofobiche atmosfere ed un finale parimenti spiazzante. Sinossi: 1945, Isola di Jersey (poco distante dalle coste inglesi in prossimità della Manica); con la partenza del marito Charles per la guerra, Grace Stewart (Nicole Kidman) vive isolata coi due figli, Anne (Alakina Mann) e Nicholas (James Bentley), in un’enorme ed austera magione, piena di porte e di finestre ed immersa nella nebbia. I ragazzi soffrono di una malattia che non permette loro di esporsi alla luce del giorno senza gravi conseguenze per la loro salute per cui tutti gli ambienti della casa vengono mantenuti nella semioscurità. Grace, assecondata dai domestici (una vecchia governante di nome Bertha Mills, l’ancor più anziano giardiniere Edmund Tuttle e una giovane cameriera muta di nome Lydia), provvede a imporre una ferrea disciplina, a far rispettare alcune regole rigide tra le quali spicca “nessuna porta deve essere aperta prima che l’ultima sia stata chiusa”, regola che però causa un rapporto molto teso con i figli. Iniziano a verificarsi strani avvenimenti nella casa e Grace inizia a credere che possano esserci degli intrusi... Grace scopre che nei disegni di Anne sono riprodotte quattro persone che lei dice di vedere in casa: un uomo, una donna, un bambino di nome Victor e un’anziana signora, che lo stesso Victor definisce ‘strega’. Cercando gli intrusi per tutta la casa Grace rinviene un ‘libro dei morti’, in cui, secondo un’antica usanza, le persone decedute vengono ritratte in posa come se fossero vive. Successivamente la donna sente suonare il pianoforte in una delle stanze che aveva precedentemente chiuso: quando vi si reca, viene aggredita da un’entità invisibile. Da questo momento inizierà a credere che gli intrusi siano in realtà fantasmi…. Al suo terzo film il cineasta spagnolo di origini cilene, dopo il sorprendente esordio con “Tesis” del 1996 e la conferma delle sue qualità con “Apri gli occhi” dell’anno successivo, con un’elegante messa in scena, ribadiva di essere una certezza del cinema iberico con “The Others”, film di fantasmi condito da inquietanti venature orrorifiche. Il filone, al primo impatto, è quello classico delle case infestate, tanto caro a certo cinema orientale affermatosi anche in Occidente, ma la qualità di “The Others” sta nella capacità del regista di scandagliare, in modo originale, le atmosfere sovrannaturali che si respirano alla visione, di offrire nuovi risvolti psicoanalitici alla vicenda e di ‘completare’ la sua opera con un finale assolutamente spiazzante, una tremenda verità che ribalta tutte le carte in tavola, al punto da convincere gli spettatori ad una nuova visione del film per poter coglierne ed assaporare tutti i dettagli disseminati lungo la narrazione. Amenábar, sfruttando alcuni piani sequenza e magistrali inquadrature, genera ‘tensione’ senza mostrare ‘orrore’ (niente splatter, né sangue o effetti speciali), è abile nel suscitare inquietudine e suggestioni particolari fin dall’inizio, quando si comincia a comprendere che la villa e i suoi ‘abitanti’ hanno forse qualcosa da nascondere. Un horror raffinatissimo; la storia è ben costruita, la suspence garantita e lo spettatore viene empaticamente coinvolto. Nicole Kidman ha qui offerto una delle sue prove migliori in assoluto, dando vita ad un personaggio che evolve con naturalezza nel corso della narrazione filmica; ed ottima è stata l’interpretazione della giovanissima Alakina Mann che, purtroppo, non abbiamo più avuto modo di apprezzare in seguito in altre opere. Alejandro Amenabar non è stato solo regista del film, ma ne ha curato pure la sceneggiatura e composto la colonna sonora. La Fotografia di “The Others”, opera di Javier Aguirresarobe, sfrutta le luci naturali che attraversano timidamente le spesse tende e quella calda della fiamma delle candele e delle lampade a petrolio della casa, esalta l’ambientazione opprimente, e nella sapiente mistura di luci ed ombre, omaggia in più occasioni Alfred Hitchcock e più in generale il cinema thriller degli anni ’50 e ’60, pur mantenendo la sua appartenenza al genere. “The Others” è stato per giunta l’esordio di Amenábar nel cinema in lingua inglese, in una co-produzione tra Europa e Stati Uniti. Al Box Office Usa The Others ha incassato 96,5 milioni di dollari mentre sono stati oltre 200 milioni l’incasso ‘worldwide’. Il film poi, oltre a riconoscimenti e a innumerevoli ‘nomination’ a vari festival internazionali, nel 2002, ha racimolato ben 8 premi Goya, assimilabili agli Oscar spagnoli: Miglior Film, Miglior Regista, Migliore Sceneggiatura Originale, Miglior Fotografia, Miglior Montaggio, Miglior Scenografia e Miglior Sonoro. Uno dei produttori del film è stato Tom Cruise, all'epoca marito di Nicole Kidman e nello stesso 2001 l’attore è stato protagonista di “Vanilla Sky”, remake di “Apri gli Occhi”, secondo film diretto da Amenábar che per l'occasione ne approntò una nuova sceneggiatura. Tre anni più tardi il talento di Amenábar avrebbe ottenuto la sua consacrazione anche nella ‘Notte degli Oscar’ hollywoodiana vincendo il premio al Miglior Film Straniero con “Mare dentro”.
TECNICA
“The Others” approda per la prima volta in alta definizione (in Blu-Ray) in Italia grazie a Koch Media che l’ha inserito nella sua prestigiosa collana Midnight Factory. Un’edizione, quella della Koch media, come d’abitudine ben curata, con il riconoscibile ed elegante slipcase che contiene oltre al Blu-Ray un booklet di 12 pagine. Per quel che concerne il Video va subito detto che, rispetto al precedente DVD di circa venti anni fa, la qualità della visione è considerevolmente migliorata seppur debba essere tenuto in debita considerazione l’età della pellicola originaria: qua e là compare qualche piccola spuntinatura. Il quadro video è compatto, nonostante le ambientazioni siano spesso scure, in stanze avvolte nel buio o debolmente illuminate da luci di candele o di lumi a petrolio. Quando la luce è più intensa si può apprezzare l’ottimo dettaglio. In esterni, sovente, a farla da padrone è la nebbia che porta in primo piano una grana (comunque) mai fastidiosa. Il comparto audio prevede il doppio audio italiano e Inglese (DTS-HD Master Audio 5.1), ed entrambe le tracce offrono un grande impatto sonoro, con dinamica sorprendente ed efficaci, e assai funzionali, effetti d’ambienza. La Limited Edition in DVD e Blu-ray include i seguenti Contenuti Extra, per una durata complessiva di circa 30 minuti: Interviste al cast (Nicole Kidman, Fionnula Flanagan, i bambini protagonisti Alakina Mann, James Bentley), Alejandro Amenabar supervisiona la registrazione della colonna sonora (3’), Riprese dal set – Backstage (9’).

 

 

(Luigi Lozzi)                                                              © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della Midnight Factory/Koch Media)

 

 

 

 

NOTE TECNICHE
Il Film 

THE OTHERS

(The Others)
USA/Spagna/Francia/Italia, 2001, 90’
Regia: Alejandro Amenábar
Cast: Nicole Kidman, Alakina Mann, James Bentley, Fionnula Flanagan, Christopher Eccleston, Elaine Cassidy, Eric Sykes, Renée Asherson, Gordon Reid, Keith Allen, Michelle Fairley, Alexander Vince, Ricardo López, Aldo Grilo.


Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 1080p @23.98fps 1.78:1

Audio: Italiano, Inglese DTS HD Master Audio 5.1
Distributore: Midnight Factory/Koch Media

 

 

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Christmas Songs: Il meglio in 44 canzoni Qui abbiamo assemblato tutti assieme i video-clip di 44 brani natalizi interpretati dal meglio...
IMAGE Van McCoy - The Hustle [1975] Uno dei brani più popolari tra quelli che hanno contraddistinto gli anni d'oro della Disco Music,...
IMAGE Luigi Tenco - Ciao amore ciao [1967] È questa la canzone che, esclusa dalla finale del Festival di Sanremo '67, indusse Luigi Tenco al...
IMAGE Heaven 17 - Temptation [1983] Il brano di grande successo del gruppo synthpop britannico degli Heaven 17 che raggiunse il #2...
IMAGE Gloria Gaynor - I Will Survive [1978] Il brano che ha reso famosa Gloria Gaynor è uno dei pezzi Disco più conosciuti ed amati al mondo;...
IMAGE Doors - The End [1967] "The End" è uno dei più celebri ed importanti brani dei Doors, nato da una serie di...
IMAGE Buddy Holly - Everyday [1957] Brano scritto dallo sfortunato Buddy Holly (nome d'arte di Charles Hardin), uno dei primi grandi e...