BIRDS OF PREY di Cathy Yan in DVD

 

 

 

 

 

 

 

 

Nato da una costola di “Suicide Squad” del 2016, il cine-comic “Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn”, con Margot Robbie in veste di protagonista, arriva in Home Video grazie a Warner Bros. Enrtertainment Italia.

 

 

 

 

 

 

 

Nei fumetti dell’universo DC Comics, ‘luogo’ narrativo quasi per intero monopolizzato da Batman e Superman, la Harley Quinn (Harleen Frances Quinzel il nome primario del personaggio) del titolo è la ex-psichiatra, mentalmente instabile, dell’Arkham Asylum di Gotham City che, innamoratasi del suo ‘singolare’ paziente Joker, in un rapporto malato e morboso, si trasforma a sua volta in psicopatica e segue il suo mentore nelle scorribande criminali. Questo sequel/spin-off porta con sé il nome di un sadico team di supereroi (al femminile) vendicativi, uscito dalla miniserie a fumetti “Birds of Prey” creata dalla penna di Chuck Dixon e la matita di Jordan B. Gorfinkel nel 1996; in realtà il gruppo era stato ‘battezzato’ fin dal 1992, ma non era uscito dalle pagine di un fumetto, bensì da una magnifica serie animata (“Batman” di Bruce Timm e Paul Dini). Avevamo già incrociato il personaggio dell’antieroina femminista interpretato da Margot Robbie in “Suicide Squad” del 2016 e qui la ritroviamo a tutto tondo promossa a protagonista assoluto, impegnata ad ‘emanciparsi’ dopo la fine della sua relazione con Joker. La versione firmata da Cathy Yan assume i toni da cartone animato in versione ‘live action’ e Margot Robbie ci si muove (completamente) a suo agio. “Suicide Squad”, di David Ayer, raccontava di un manipolo di variopinti folli ‘super-villain’ che accettavano di salvare il mondo in cambio di uno sconto di pena, ed era stato un vero disastro; ma la performance di Margot era stata giudicata dalla critica come l’unica nota positiva del film. Purtroppo, pure questo film, a causa delle vicende legate all’emergenza sanitaria mondiale, rischia un precoce quanto immeritato oblio. Il film è stato fortemente voluto da Margot Robbie in veste di produttrice, poi l’attrice si è ritagliata addosso il personaggio principale che spicca per il make up color ‘caramelle’ e gli atteggiamenti folli e clowneschi. L’ascesa vertiginosa di una protagonista dello Star System hollywoodiano come Margot Robbie ===Consulta la Filmografia===, lanciata da Scorsese nel 2013 (“The Wolf Of Wall Street”) e ‘santificata’ da Quentin Tarantino nel 2019 (“C’era una volta a… Hollywood”), con nel mezzo altre prove importanti, è sotto gli occhi di tutti. A Margot Robbie sono bastati due soli film per trasformare la sua Harley Quinn in una vera e propria icona cinematografica, in virtù dei toni volutamente autoironici assunti. Così l’attrice-produttrice ha spiegato la sua scelta: «Ho proposto, nel 2015 alla Warner, l'idea di un film R-Rated (non per famiglie) su una gang di ragazze di cui facesse parte anche Harley. Perché, per come la vedo, Harley ha bisogno di amici, ama interagire con gli altri, per cui non dovrebbe mai essere in un film in solitario. E doveva essere una girl gang perché non ne vedevo molte al cinema, in particolare nel genere d'azione. E poi avrebbe dovuto avere una regista donna, con la possibilità di fare una cose da grande budget. Alle registe danno sempre questi piccoli film... ma io amo l'azione e i film d'azione e sono una ragazza. Per cui era molto importante trovare un regista, se possibile. E alla fine - tra uomini e donne - ha vinto il migliore, ossia Cathy […] Non è un film molto serio e abbiamo pensato che il titolo dovesse rifletterlo. “Birds of Prey” suona molto serio, ma così è come se Harley aggiungesse "Hey, ci sono anch'io!"». Sinossi: In un turbinio di azioni adrenaliniche, tra una notte brava e l'altra, assecondata dal suo team di tipe toste quanto lei, e coinvolta nel ritrovamento di un prezioso diamante oggetto del desiderio di tutta la criminalità di Gotham City, Harley Quinn deve fare i conti con il cattivissimo di turno, Black Mask, interpretato da Ewan McGregor ===Consulta la Filmografia===. Nel mentre una misteriosa killer armata di balestra elimina malavitosi in città… Con una scelta di montaggio assai azzeccata (ma non ci si deve distrarre per non perdere il filo narrativo), mescolando salti avanti e a ritroso nel tempo (che purtroppo non danno linearità al racconto e creano – come detto - piuttosto problemi di comprensione), è la stessa Harley Quinn a narrarci la sua vicenda. La prima cosa che salta agli occhio è che questo “Birds of Prey”, nell’accentuare i toni pop, sfrenati e coloratissimi (aiuta molto la fantasmagorica fotografia curata da Matthew Libatique), il taglio grottesco della messa in scena, sembra voler spingere ancora più a fondo il pedale dell'acceleratore su certe caratteristiche dei blockbuster più recenti. Il personaggio di Harley Quinn non solo assume (simbolicamente) il ‘peso’ di alimentare i sussulti e il desiderio di rivincita da ‘Girl Power’ di un universo femminile in forte agitazione, ma anche di influenzare il look delle teenager odierne in cerca di una propria identità: una dichiarazione d'intenti che viene espressa nel titolo originale dove si parla di ‘emancipation’ e non di ‘rinascita’. Il film è stato scritto (Christina Hodson) e diretto (Cathy Yan) da due donne, con l’intento evidente di rappresentare un elemento di discontinuità (ma senza mai calcare la mano) con il cinema finora proposto nei cine-comics e corroborare quell’idea di ‘Girl Power’ e libertà che fatica ancora ad emergere nei prodotti ‘mainstream’ di Hollywood. Ma non solo Margot brilla nel film, nel cast troviamo anche Mary Elizabeth Winstead, nei panni della spietata Huntress, Rosie Perez in quelli della poliziotta Renee Montoya, Ella Jay Basco (è la giovanissima Cassandra Cain) e, soprattutto Jurnee Smollett-Bell che impersona Black Canary, sexy e bellissima quanto letale. Mentre i due unici villain maschili, Ewan McGregor e Chris Messina, interpretano rispettivamente Black Mask e Victor Zasaz, ma senza brillare eccessivamente: incidono poco e non suscitano mai autentica tensione.
TECNICA
Quadro video solido, privo di sbavature, immagini limpidissime nelle quali risalta l'eccellente lavoro del Direttore della Fotografia Matthew Libatique, colori saturi, look generale glamour, dettagli impressionanti. Comparto Audio soddisfacente. I Contenuti Extra del DVD comprendono unicamente la featurette “Birds of Prey: Birds of a Feather” (8’26”), che è un ‘Dietro le Quinte’ realizzato con l’intervento di regista, sceneggiatrice e produttori. Sottolineiamo, a beneficio dei più attenti, cha la versione Blu-Ray di Extra ne contiene molti di più per una durata di 45 minuti circa. Si tratta anzitutto di 6 featurette che approfondiscono diversi aspetti del film: “Sanity is Soooo Last Season” (7’39”), speciale sul look di Harley Quinn e degli altri personaggi raccontato dalla costumista Erin Benach; “Wild Nerds” (6’03”), incentrato sugli effetti speciali con il supervisore Greg Steele e sulla personalità di Harley; “Romanesque” (4’57”), dedicato al villain Roman Sionis, ovvero Black Mask e su come è stato costruito il personaggio interpretato da Ewan McGregor; “A Love/Skate Relationship” (4’29”), speciale dedicato al team degli stuntman, con attenzione alla scena sui pattini “Roller Derby”; “Grime and Crime” (10’38”), featurette dedicata a scenografie, design di produzione sull’ideazione visiva di Gotham City. C’è poi il divertente “Birds Eye View Mode”, ovvero una modalità di visione del film grazie alla quale è possibile visualizzare in maniera interattiva alcuni approfondimenti produttivi (casting, costumi, effetti speciali etc.) con interventi ricchi di curiosità. Infine, ci sono circa due minuti di gag, papere e ciak sbagliati.

 

 

(Luigi Lozzi)                                             © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della Warner Bros. Entertainment Italia)

 

 

 

NOTE TECNICHE
Il Film

BIRDS OF PREY (E LA FANTASMAGORICA RINASCITA DI HARLEY QUINN) 

(Birds of Prey (And the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn))
Usa, 2020, 104’
Regia: Cathy Yan
Cast: Margot Robbie, Mary Elizabeth Winstead, Jurnee Smollett-Bell, Rosie Perez, Chris Messina, Ella Jay Basco, Ali Wong, Ewan McGregor, Matthew Willig, Charlene Amoia, Derek Wilson.

 

Informazioni tecniche del DVD

Video: 16×9 2.39:1 – SD

Audio: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco Dolby Digital 5.1 
Distributore: Warner Bros. Entertainment Italia