Home Video

YESTERDAY di Danny Boyle in Blu-Ray

 

 

 

 

 

L’ultimo film di Danny Boyle, una paradossale vicenda contemporanea che ruota intorno ad una delle più celebri canzoni dei Beatles, è disponibile in Blu-Ray, in un’ottima edizione distribuita dalla Universal Pictures Home Entertainment.
 

 

 

 

Come sarebbe il mondo senza le canzoni dei Beatles? Ugo Pirro, tra i più grandi sceneggiatori italiani dei Sessanta e Settanta, in un’antica lezione cui ho preso parte suggeriva che la migliore delle idee per scrivere una sceneggiatura fosse quella di ribaltare una realtà acquisita, consolidata ed inoppugnabile e su quella lavorare. Questo è quanto avviene in “Yesterday”, l’ultimo film dell’inglese Danny Boyle ===Consulta la Filmografia=== , in una sorta di Ritorno al Futuro. A causa di un improvviso e brevissimo blackout planetario, il giovane Jack Malik (Himesh Patel), un cantautore dilettante e squattrinato di origini indiane, senza grandi velleità artistiche e che vive in una cittadina costiera dell’Inghilterra: in lui crede solamente Ellie, manager, amica e certamente qualcosa in più, seppure inespresso. Un giorno Jack va a sbattere contro un autobus finendo all'ospedale; lì scopre di aver perso due denti, ma soprattutto che l’umanità non ha mai conosciuto i Beatles (e pure le sigarette, la Coca-Cola e persino Harry Potter...), e lui è l’unico rimasto che le ricorda sulla Terra. È come se il celebre gruppo inglese non fosse mai esistito ed il blackout avesse cancellato dalle memorie (persino su Google: quando qualcuno va a cercare sul motore di ricerca per eccellenza la parola ‘Beatles’ compaiono solamente una serie di scarafaggi) di tutti ogni loro traccia e soprattutto ogni loro canzone. Un pezzo fondante della mitologia culturale del Novecento, con tutto quello che ne consegue, annullato in un battibaleno. Così, astutamente, Jack si appropria dell'immenso patrimonio artistico della band di Liverpool e diventa una star. Il film gioca quindi sull’idea di verificare cosa potrebbe accadere ai giorni nostri se ascoltassimo, per la prima volta, hit seminali ed immortali quali “Yesterday”, appunto, o “Let It Be”, "Hey Jude", “All You Need Is Love” e “We Can Work It Out”. Uno schema di sceneggiatura certamente non nuova e che ha tanti ed illustri precedenti, ricorderete certamente Massimo Troisi che in “Non ci resta che piangere” rimorchiava una ragazza (era Amanda Sandrelli) del XV secolo sfruttando il fatto che lui, provenendo dal futuro, conoscesse i Fab Four, ma il tutto diventa assai gustoso nel momento in cui si confronta con un ‘Mito’ assoluto della cultura Pop. È paradossale che lo spunto su cui è stato costruito il film, possa indurci a ragionare che, in un mondo vorticosamente e ferocemente lanciato verso l’annientamento com’è quello di oggi, non siamo poi così lontani da un oblio che potrebbe addirittura soffocare la musica dei Beatles e tanta altra ‘bellezza’. “Yesterday” è così una impeccabile fanta-commedia ‘british’, corroborata dalla sceneggiatura di Richard Curtis (quello di “Notting Hill”, “Quattro matrimoni e un funerale”, “Il diario di Bridget Jones”, “I love Radio Rock” e “Love actually” per intenderci), massimo esponente della commedia romantica inglese, ma il regista di “Trainspotting” e “The Millionaire” invece di approfondire la tematica a carattere musicale (a parte una satira alquanto scontata dell’industria musicale) stempera il suo sforzo autoriale in un prevedibile e piuttosto scontato schema della favola romantica che fa perdere tutta l’energia propulsiva annunciata nell’incipit sovversivo e brillante del film, anche se assicura qualità che resiste alla melassa grazie ad una buona dose di ‘humor’ e all’abilità di regista e sceneggiatore, talenti conclamati del cinema britannico. Un vero peccato, ci viene comunque da dire. Nel gioco dichiarato a flirtare con la ‘beatlemania’ sono pochi i momenti che possono davvero soddisfare gli appassionati di musica, come l’apparizione autoironica di Ed Sheeran, nei panni di se stesso, che vuole dare un titolo diverso a “Hey Jude” (“Hey Dude”) o quella di uno dei Beatles, e poco altro. È vero proprio – e il cinema ce lo conferma - che la musica è come la poesia, quella bella si tramanderà nei secoli. “Yesterday” è un buon film certamente, ben scritto e ben diretto, ma non è un grande film.

TECNICA
L’edizione di “Yesterday” curata dal reparto dell’Home Entertainment di Universal Picture è assolutamente apprezzabile sotto il profilo tecnico. Il Blu-ray in questione propone un’immagine pulita, bella e assai curata nei dettagli (elementi visivi e incarnati nei primi piani), da cui emergono solo alcune piccole imperfezioni in situazioni di scarsa illuminazione; i neri sono solidi. Palette cromatica sugli scudi con colori saturi in modo soddisfacente ed eccellenza nelle sfumature. Il comparto sonoro propone audio in Dolby Atmos perfettamente adeguato alla struttura musicale del film; capace di ampliare adeguatamente la scena sonora per adattarla puntualmente, di volta in volta, alle esigenze della narrazione. I Contenuti Speciali prevedono Finale alternativo (3’10”), Scene eliminate (23’29”); le scene incluse sono: “Late for School”, “Nutters Italian Ice Cream”, “Sortisimus”, “Moscow Audience”, “Alexa”, “A Gonk”, “W Hotel”, “Jack Calls Ellie”, “Corden & Roxanne”, “Hilary in the Mirror”, “Nick e Carol” e “Hazel’s Selfie”. Altre featurette sono: “Live al Abbey Road Studios” (9’50”), Le interpretazioni Live di Himesh Patel di “Yesterday”, “I Want To Hold Your Hand” e “Let It Be”, un Inizio alternative (4’47”), le Papere: momenti umoristici delle riprese (2’04”), Duo di Talento: uno sguardo alla collaborazione tra lo scrittore Richard Curtis e il regista Danny Boyle (3’25”), Suoniamo per Davvero: Vediamo le qualità che gli attori hanno portato alla storia (5’35”), incluso il lavoro di Patel nell’imparare a cantare e suonare le canzoni e registrare le sue esibizioni dal vivo, Anime Gemelle: uno sguardo più da vicino al rapporto tra Jack ed Ellie raccontato da Lily James (4’47”), Ed Sheeran: dagli Stadi al Grande Schermo, una rapida occhiata alla parte di Sheeran nel film (3’09”), Maga della Commedia: Kate McKinnon, in breve esame del personaggio e della performance di Kate McKinnon (3’17”), Una conversazione con Richard & E: lo sceneggiatore e il musicista raccontano (3’22”); infine per tutta la durata del film c’è il Commento audio del regista e dello sceneggiatore che analizzano il film.

 

(Luigi Lozzi)                                        © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 

 

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della Universal Pictures)

 

 

 

 

 

NOTE TECNICHE
Il Film 

YESTERDAY

(Yesterday)
Gran Bretagna/Russia/Cina, 2019, 116’
Regia: Danny Boyle
Cast: Himesh Patel, Lily James, Ed Sheeran, Kate McKinnon, Joel Fry, James Corden, Ana de Armas, Lamorne Morris, Camille Chen, Alexander Arnold, Maryana Spivak, Harry Michell, Sophia Di Martino, Ellise Chappell.

 

Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 2.39:1 1920x1080p/AVC MPEG-4

Audio: Audio: Inglese Dolby Atmos / Italiano, Giapponese Dolby Digital Plus 7.1 
Distributore: Universal Pictures Home Entertainment

 

 

 

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Christmas Songs: Il meglio in 44 canzoni Qui abbiamo assemblato tutti assieme i video-clip di 44 brani natalizi interpretati dal meglio...
IMAGE Van McCoy - The Hustle [1975] Uno dei brani più popolari tra quelli che hanno contraddistinto gli anni d'oro della Disco Music,...
IMAGE Luigi Tenco - Ciao amore ciao [1967] È questa la canzone che, esclusa dalla finale del Festival di Sanremo '67, indusse Luigi Tenco al...
IMAGE Heaven 17 - Temptation [1983] Il brano di grande successo del gruppo synthpop britannico degli Heaven 17 che raggiunse il #2...
IMAGE Gloria Gaynor - I Will Survive [1978] Il brano che ha reso famosa Gloria Gaynor è uno dei pezzi Disco più conosciuti ed amati al mondo;...
IMAGE Doors - The End [1967] "The End" è uno dei più celebri ed importanti brani dei Doors, nato da una serie di...
IMAGE Buddy Holly - Everyday [1957] Brano scritto dallo sfortunato Buddy Holly (nome d'arte di Charles Hardin), uno dei primi grandi e...