LO SQUALO di Steven Spielberg in BLU-RAY

 
 
 
Per festeggiare il 40° anniversario di uno dei film ‘Cult’ più amati di tutti i tempi, “Lo Squalo” di Steven Spielberg, uscito sugli schermi di tutto il mondo a terrorizzare gli spettatori nell’estate del 1975, la Universal Pictures Home Entertainment ha pubblicato un’Edizione 40° Anniversario che presenta inediti Contenuti Speciali
LO SQUALO: il FILM

Lo squalo esprime un meccanismo cinematografico pressoché perfetto; nel modo di alimentare la suspense (per tutta la prima parte del film si intuisce solamente la presenza del predatore del mare) come pure nelle incisive maniere di dare corpo alle nostre più recondite e ancestrali paure legate agli abissi marini. Ma oltre a questo del film si ricorda anche il gruppo di anti-eroi che si mette sulle tracce del mostro, la sua musica memorabile, che si imprime nella memoria, opera di John Williams, quel pizzico di umorismo che serve sempre nei film di genere a sciogliere la tensione accumulata. Un magnifico ‘colpo di teatro’ è stato quello di non mostrare le fattezze dello squalo per tutta la prima ora del film. La scena, quando il terribile predatore lungo 26 piedi mette improvvisamente fuori le fauci dall’acqua, è di quelle da far sobbalzare chiunque sulla poltrona. Insomma un’autentica gemma cinematografica che è uscita nel ‘75 inaugurando pure un rivoluzionario modo di ‘accompagnare’ e promuovere i film al box-office. Infatti l’importante svolta che “Jaws” ha determinato alla sua uscita è stata l’introduzione sul mercato del concetto di ‘Blockbuster’; fu proprio da questo film che l’industria cinematografica iniziò a mostrare attenzione massima per prodotti di grande richiamo commerciale, dalla risonanza e visibilità globale, da lanciare con abili strategie di marketing (non ultimi anche gli introiti del merchandising) in contemporanea in migliaia di cinema (per meglio controllare il flusso degli spettatori al box office). Idealmente “Lo squalo” chiudeva un periodo di circa un decennio durante il quale l’avvento della ‘New Hollywood’ – grazie ad una nuova generazione di registi e di attori - aveva risollevato le sorti del cinema americano, ed il suo successo sanciva la definitiva resurrezione di Hollywood che da quel momento non avrebbe più subito flessioni di sorta. Un film che a quel tempo avesse superato un incasso di 100 milioni di dollari veniva definito un ‘blockbuster’. E secondo questo codice “Lo squalo” è stato il primo film ad entrare nella storia multimilionaria del box-office. Da allora tanto più i film sono stati destinati a larghe fasce di pubblico, tanto più vi si sono investiti budget considerevoli. Oggi – dati alla mano – in una classifica ‘All Time’ sul territorio americano “Lo squalo” occupa la posizione n° 59 con 260 milioni di $ d’incasso, ma in una diversa classifica che tiene conto dell’inflazione del costo dei biglietti rapportata all’epoca dell’uscita, lo troviamo al 7° posto assoluto dopo “Via col vento”, “Star Wars”, "Tutti insieme appassionatamente”, “E.T.”, “Titanic” e “I 10 Comandamenti”. E Steven Spielberg ===Leggi lo Speciale dedicato al regista===, che fino a quel momento era stato solo una splendida promessa del cinema dirigendo i due film (“Duel, “Sugarland Express) che ne avevano messo in evidenza il talento emergente, con questo film spicca il volo verso le vette produttive del cinema americano di ogni tempo, inanellando in seguito una serie impressionante di successi che gli è valso l’appellativo di ‘Re Mida del Cinema’. Del contenuto narrativo del film dovreste essere tutti al corrente: ispirato al fortunato romanzo omonimo di Peter Benchley, il film ha una struttura narrativa di grande semplicità e racconta di un gigantesco squalo bianco che semina il terrore nella tranquilla località balneare di Amity Bay. Sulle sue tracce in mare aperto si pongono tre uomini… Quanto basta per averlo trasformato in una imperitura leggenda del cinema. I tre protagonisti identificano tre diverse ‘anime’ dell’americano medio: Roy Scheider (Brody) è un poliziotto arrivato ad Amity per cercare la tranquillità smarrita a New York e che, detto tra noi, odia pure l’acqua; Richard Dreyfuss (Matt Hooper) è uno studioso del mare e dei pescecani soprattutto, Robert Shaw (Quint) è un vecchio cacciatore, ricalcato sull’immagine del capitan Achab di “Moby Dick, con qualche ombra ossessiva nel proprio passato ed un conto da regolare con l’animale. Spielberg ha dichiarato che il suo momento preferito del film è quando i tre uomini sono soli in barca nel mezzo dell’oceano e Quint racconta della terribile esperienza di essere stato uno dei pochi sopravvissuti ad un terribile attacco di squali (egli fa riferimento ad un episodio realmente accaduto durante la 2^ Guerra Mondiale). John Williams, con le sue musiche, ha avuto un ruolo essenziale nell’economia dei film di Steven Spielberg===Consulta la Filmografia=== fin dai tempi di “Sugarland Express, e per “Jaws egli ha concepito uno score estremamente semplice e diretto, costruito su pochissime note concise ed essenziali (inquietanti nel loro divenire ogni volta che si profila la presenza del predatore), ma impeccabile nella sua perfetta funzione a commento della narrazione filmica. Il tema del film inconfondibile (con due sole note) contribuisce alla costruzione della suspense ed è diventato famosissimo tanto che viene incluso tra quelli più rappresentativi del riuscito connubio tra ‘immagine & musica’ nella storia del cinema.

 

 

 

Galleria immagini

(immagini per cortese concessione della Universal Pictures Italia)

 
LO SQUALO: il BLU-RAY

Lo squalo”, che si è aggiudicato 3 Oscar (Miglior Sonoro, Miglior Colonna Sonora e Miglior Montaggio), arrivava per la prima volta in Blu Ray nel 2012, una delle perle che allora suggellavano le celebrazioni del centenario della Universal, in una versione completamente restaurata che era stata presentata in anteprima al Festival di Cannes (nella sezione Cannes Classics). Il film di Culto rientrava tra i 13 classici che la Universal Pictures ha rimasterizzato in digitale e restaurato da frammenti originali in 35mm. Ovviamente l’occasione è sembrata oltremodo ghiotta per non lasciarsi sfuggire l’idea di predisporre una ‘Special Edition’ con i fiocchi, corposamente arricchita da una serie di ‘extra-bonus’ di grande ‘appeal’ con oltre 4 ore di Contenuti Speciali. E così è stato. Si è riprodotto l’originario Panavison nel migliore modo possibile considerando i quasi 40 anni (che per le tecnologie di ripresa moderne sono un’eternità) trascorsi dalla prima uscita del film. Il restauro è stato realizzato (con la supervisione dello stesso Spielberg) da una squadra di tecnici dello Universal Studios Digital Services, i quali per mesi hanno lavorato con cura certosina – fotogramma per fotogramma - nella rimozione dei graffi e sui colori della pellicola originale. La colonna sonora ha beneficiato di trattamento d’ottimizzazione in DTS-HD Master Audio 7.1 nella versione originale. Tra gli extra spiccano anzitutto gli inediti “The Shark is Still Working: The Impact & Legacy of JAWS”, documentario con filmati mai visti prima ed interviste al cast e alla troupe (compresi Spielberg, Richard Dreyfuss e Roy Scheider), e “JAWS: The Restoration”, approfondimento sul processo di restauro della pellicola. Altre featurette: “From the Set”, uno sguardo alla vita sul set con intervista al regista, poi c’è un documentario di un ora dal titolo “The Making of Jaws” (era già apparso per una lunghezza di circa due ore in una edizione del film su Laser Disc, ma anche in una precedente edizione speciale in DVD; N.d.R.), che non è il solito documentario riempitivo ma offre spunti di riflessione considerevoli sulla pellicola  - si viene a sapere che il ruolo di Quint doveva essere affidato da Spielberg a Lee Marvin ma che questi rifiutò; che Sterling Hayden era la seconda scelta ma non era disponibile -, poi troviamo i ‘JAWS Archives’ contenenti numerose foto di produzione, lo storyboard che vi aiuterà a comprendere qual’è il processo creativo del regista, a vedere cioè il film disegnato ‘sulla carta’ dall’occhio del regista, un modo interessante insomma di studiare la genesi di un’opera cinematografica. Vi sono ancora una decina di scene eliminate, materiali di marketing, un gioco che vi permette di mettere alla prova le vostre conoscenze sul film ‘cult’, diversi trailer cinematografici e un documentario naturistico sugli squali. Infine disponibile una Digital Copy da scaricare, in modo tale che gli spettatori possano usufruire del film su una vasta gamma di dispositive elettronici e portatili. In esclusiva per il mercato italiano, Universal Pictures Italia ha distribuito la nuova edizione contenente sia il doppiaggio originale in 2.0 del 1975, che l’audio italiano DTS 5.1 del 2004; una scelta che ha voluto andare incontro alle esigenze di coloro che amano preservare  la prima versione del film.

 

(Luigi Lozzi)                                                            © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

NOTE TECNICHE

Il Film

LO SQUALO (Jaws)

Usa, 1975, 124’

Regia: Steven Spielberg

Cast: Roy Scheider, Robert Shaw, Richard Dreyfuss, Lorraine Gary, Murray Hamilton, Ted Grossman, Jeffrey C. Kramer, Susan Backlinie

Prodotto da: Richard D. Zanuck e David Brown

Musiche: John Williams

Basato sul romanzo di: Peter Benchley

Sceneggiatura: Peter Benchley e Carl Gottlieb

Fotografia: Bill Butler

Scenografia: Joseph Alves Jr.

Montaggio: Verna Fields   

Informazioni tecniche del Blu-Ray – 1^ edizione in Blu-Ray 2012

Copyright: 2012 Universal Studios. All Rights Reserved.

 

Durata: 124’

Aspect Ratio: Widescreen 2.35:1

Audio:

Inglese DTS-HD Master Audio 7.1/DTS Digital Surround 2.0 Mono.

Italiano DTS Digital Surround 2.0 Mono/DTS Digital Surround 5.1

Spagnolo DTS Digital Surround 2.0 Mono/DTS Digital Surround 5.1

Francese DTS Digital Surround 2.0 Mono/DTS High Resolution 7.1

 

Informazioni tecniche del Blu-Ray – 2^ edizione 40° Anniversario 2015
Aspect Ratio: Widescreen 2.35:1
Formati Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 7.1; Italiano (doppiaggio del 2004), Spagnolo DTS Digital Surround 5.1, Italiano (doppiaggio originale), Inglese, Francese, Spagnolo DTS Digital Surround 2.0 Mono, Francese DTS High Resolution 7.1
Contenuti Speciali:
• The Shark is Still Working: l'impatto e l'eredità de Lo Squalo (documentario inedito con interviste, tra gli altri, a Steven Spielberg, Richard Dreyfuss e Roy Scheider).
Il ‘Making Of’ de Lo Squalo (Documentario di due ore con interviste al cast e alla troupe).
• Scene eliminate.
• Dal Set: uno sguardo dietro le quinte de Lo Squalo.
• Gli Storyboard
• Foto di produzione
• Il marketing de Lo Squalo
• Il fenomeno de Lo Squalo
• Lo Squalo: il restauro
• Trailer cinematografico originale