Home Video

THE TERMINAL di Steven Spielberg in Blu-Ray

 
 
 
 
Nell’incessante peregrinare cinematografico che ha caratterizzato la sua filmografia Steven Spielberg, con il film “Prova a prendermi”, era arrivato nel 2002 ad incrociare lo sguardo con un certo cinema leggero e frizzante tipico degli anni Sessanta.

Con “The Terminal” invece si spinge ancora più indietro nel tempo nel tentativo di riallacciare  idealmente le fila con le incantevoli commedie agrodolci del Frank Capra anni ’40, che sprizzavano fiducia nell’uomo in ogni loro fotogramma. E lo faceva, attualizzando la materia, con i piedi ben saldi ad una realtà che all’epoca doveva fare i conti con i condizionamenti psicologici seguiti al dopo 11 settembre. Solo all’apparenza un film minore, “The Terminal”, commedia sulla tolleranza, si rivolge ad un pubblico universale, esalta ancora una volta il piacere della narrazione e la personalissima vena autorale di uno dei massimi registi contemporanei. Viktor Navorski, cittadino di un'immaginaria ex repubblica sovietica di nome Cracosia, si ritrova prigioniero nell'aeroporto JFK di New York per l’improvviso colpo di stato nel suo paese che di fatto gli impedisce di ottenere l’autorizzazione a circolare negli Stati Uniti. Costretto a sostare nella zona franca dell’area di transito internazionale per giorni, che si trasformano poi in lunghe settimane, in attesa che la situazione politica si chiarisca, il nostro eroe aguzza l’ingegno e vive una serie di paradossali ed assai educative esperienze, e con grande delicatezza e sensibilità riesce a costruirsi un proprio mondo nel quale incontrerà amicizia ed amore. Victor però diventa ben presto anche un ‘peso’ per un funzionario aeroportuale (Stanley Tucci) che lo considera alla stregua di un fastidioso intoppo burocratico. Una vicenda dai contorni grotteschi – ispirata ad un personaggio che realmente esiste, un rifugiato iraniano di nome Mehran Karimi Nasseri che per anni ha vissuto nell’aeroporto parigino ‘Charles de Gaulle’ -, che lascia spazio ad importanti riflessioni su alcune ottuse forme di chiusura della cultura americana, su quel levigato ‘sogno americano’ che non possiamo non veder…sporcarsi. Il terminal è il ‘non luogo’ per eccellenza costruito dalla nostra società moderna, pensato esclusivamente come posto di passaggio e nel quale l'unica attività consentita è acquistare al ‘Duty Free’. Parabola sulla Libertà e il Potere, con annessi e connessi, “The Terminal” è un film che conserva una grande attualità, uno spaccato metaforico e credibile delle nostre autoritarie democrazie occidentali e suggerisce realisticamente che l’America non è più quella nazione (sognata) che apre le braccia ai rifugiati di ogni dove. Però Hollywood al di là delle mode correnti, ‘action & effetti speciali’, è ancora in grado di suscitare emozioni, di trasformare l’ordinario in meraviglioso, di esercitare quel fascino che l’ha resa celebre nel mondo, di affrontare temi tragicomici con la leggerezza della fiaba. Tom Hanks è splendido nel dare al suo personaggio i toni kafkiani necessari, grande soprattutto nella prima parte quando deve disegnare le difficoltà di comunicazione con il prossimo (nella versione originale parla con un accento russo misto al bulgaro).
Ben girato e scenograficamente perfetto (pensate che l’aeroporto a tre piani nel quale si svolge l’intero film è un vero e proprio set cinematografico appositamente fatto predisporre da Spielberg in un hangar californiano) il film vanta una edizione in Blu-Ray assolutamente impeccabile sebbene soffra – come tanti altri prodotti della stessa casa distributrice – della idiosincrasia della Universal a corredare le nuove edizioni dei prodotti di catalogo di un qualche pur minimo ‘straccio’ di contenuti extra. Video proposto nel corretto formato originale 1.85:1, con una qualità dell’immagine brillante, ben dettagliata, con un contrasto ottimamente bilanciato ed una resa cromatica dal grande realismo, nessuna problematica legata a possibili imperfezioni dovute ad un errato procedimento di riversamento. L’audio, eccellente, non dovendo fare ricorso ad alcun particolare effettismo sonoro, è equilibrato e ben distribuito sull’intero fronte dei diffusori, con dialoghi nitidi e buona resa delle musiche, ma con una maggiore efficacia e dinamismo per la versione originale inglese. La versione con codifica in DTS per la nostra lingua non ha motivi particolari per distinguersi.

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della DreamWorksParamount/Universal Pictures)


NOTE TECNICHE
Il Film

THE TERMINAL
(The Terminal)
Usa, 2004, 129’
Regia: Steven Spielberg
Cast: Tom Hanks, Catherine Zeta-Jones, Stanley Tucci, Diego Luna, Zoe Saldana, Chi McBride, Barry Shabaka Henley, Kumar Pallana, Eddie Jones.

Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 1:85:1 1920x1080p/AVC MPEG-4
Audio: Inglese DTS HD Master Audio 5.1 Surround
     Italiano, Francese, Spagnolo, Tedesco, Giapponese Dolby Digital 5.1 Surround
Distributore: DreamWorks/Paramount/Universal Pictures

 

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Pino Daniele - Napule è [1977] Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio del 2015 se ne andava Pino Daniele (era nato a Napoli il 19...
IMAGE Richie Valens - La Bamba [1958] In origine "La Bamba" nasceva come brano folkloristico di musica messicana, poi è stata portata ad...
IMAGE Archies - Sugar Sugar [1969] Assai singolare la genesi di "Sugar, Sugar": il brano, un classico della bubblegum music scritto da...
IMAGE Adamo - Affida una lacrima al vento [1968] Salvatore Adamo, figlio di emigranti italiani, nato in Italia ma cresciuto in Belgio, dopo aver...
IMAGE Aphrodite's Child - It's Five O'Clock [1970] Dopo il clamoroso successo ottenuto con "Rain and Tears" nel '68, e bissato da "End Of the World",...
IMAGE Anita Ward - Ring My Bell [1979] Successo dell'era della Disco Music "Ring My Bell" veniva interpretato nel 1979 da Anita Ward al...
IMAGE David Bowie - Space Oddity [1969] "Space Oddity" è una delle più celebri canzoni di David Bowie e venne pubblicata come singolo...