Home Video

THE COUNSELOR - IL PROCURATORE di Ridley Scott in Blu-Ray

 
 
 
C’è un tema che accomuna le opere recenti di alcuni grandi registi (e non solo) come Oliver Stone ("Le belve"), i fratelli Coen ("Non è un paese per vecchi") e, per ultimo, Ridley Scott, senza dover risalire addirittura al Steven Soderbergh di “Traffic”, ed è la questione del narcotraffico tra Usa e Messico (e zone limitrofe) che assume sempre più contorni di crudeltà e mantiene un notevole appeal cinematografico.

 

Generalmente si tratta di thriller carichi di adrenalina nei quali domina l’avidità, la bramosia di ricchezza e la mancanza di scrupoli, e che si ammantano qua e là d’un qualche conflitto interiore. A Juarez, desolata località sul confine messicano, un avvocato, nel tentativo di alzare il proprio benessere economico, entra in un affare ai danni del cartello della droga locale dal quale sarebbe stato meglio  mantenersi a debita distanza. Le cose, infatti, non andranno come previsto… La sceneggiatura originale scritta appositamente per il film è di Cormac McCarthy, lo scrittore e drammaturgo ottantenne da molti considerato come l'erede di Ernest Hemingway e di William Faulkner e ritenuto tra i primi quattro autori dell’odierna narrativa americana, lo stesso che è artefice del romanzo da cui è stato tratto "Non è un paese per vecchi" di Joel ed Ethan Coen oltre che di “The Road” diretto da John Hillcoat nel 2009 ed interpretato da Viggo Mortensen. I romanzi di McCarthy narrano storie di confine in ogni senso, sia geografico che metaforico in relazione alle scelte morali e/o estreme dei suoi personaggi; sono storie ambigue, ricche di sfumature. La regia di Ridley Scott ===Consulta la Filmografia=== sembra essersi messa (forse troppo) al servizio dello scrittore, rispettosa della sua penna, delle sue iperboli narrative, dimenticandosi di avere un peso specifico tutto suo, delle qualità precipue indiscusse. Le battute hanno un taglio più ‘letterario’ che ‘cinematografico’ e tradiscono quindi le radici di colui che lo script lo ha messo nero su bianco. Allo spettatore viene richiesto uno sforzo di attenzione supplementare per raccordare i vari momenti della narrazione, per incasellare i personaggi che si alternano l’un l’altro, per decodificare situazioni delle quali non viene esplicitato lo ‘status’; si tratta di una stesura per largi tratti iperbolica e straniante. Ridley Scott invece, sul versante dell’estetica cinematografica, ci serve un campionario di situazioni ’horror’ macabre estreme che suscitano nello spettatore raccapriccio e una buona dose di disagio ed angoscia, quasi a sancire che c’è davvero poco da scherzare con i regolamenti di conti che vengono messi in atto nell’ambito del narcotraffico. Si, l'efferatezza della morte è al centro della narrazione più di qualsiasi altra cosa; il ‘cartello’ della droga è in questo film un’entità che non si materializza mai concretamente, sembra essere un mondo a parte, ma incombe per tutta la durata nei discorsi che vengono fatti e sulla testa (è proprio il caso di dirlo e capirete il perché dopo la visione) dei personaggi. Viene poi sottolineato con decisione il contrasto tra lo squallore della zona desertica ai confini con il Messico con gli interni lussuosi dell’abitazione del protagonista e della villa all’ultra moderna del ricco affarista Bardem; in questo caso un plauso va anche alla magnifica fotografia di Dariusz Wolski. Un’estetica compiaciuta e ricercata - come è capace di produrre un regista navigato e talentuoso come Ridley Scott - ma piuttosto fredda per lo spettatore che non trova soverchie emozioni per farsi coinvolgere dalla messa in scena, salvo ritrovarsi, alla fine, con un pugno di riflessioni nella testa. Michael Fassbender ===Consulta la Filmografia===, attore in forte ascesa nella considerazione di critica e pubblico, ed un gruppetto di divi quali Brad Pitt ===Consulta la Filmografia===, Penelope Cruz ===Consulta la Filmografia===, Cameron Diaz ===Consulta la Filmografia=== nei panni dell’ambigua femme fatale Malkina (di sicuro il personaggio più riuscito), Javier Bardem, compongono un cast niente male per un film che alla resa dei conti (non solo narrativi) non convince del tutto. Siamo devoti e reverenti nei confronti di Ridley Scott per i capolavori che ci ha regalato in carriera ma anche consapevoli che egli si è involuto, che la sua arte oggi (ma già da tempo) deve rispettare paradigmi produttivi a prescindere. Ridley ha dedicato “The Counselor - Il procuratore” alla memoria del fratello Tony morto suicida durante la produzione del film.
Il trasferimento in High-Definition rispetta pienamente le scelte stilistiche operate a livello di immagine dal regista Ridley Scott e dal direttore della fotografia Dariusz Wolski, ma anche il climax narrativo imposto dall’autore della sceneggiatura, lo scrittore Cormac McCarthy. La qualità delle immagini, il dettaglio degli incarnati e degli abiti dei protagonisti e il risalto nitido degli oggetti in background e del profilo degli edifici sono strabilianti, ed eccellente risulta essere la percezione della profondità. Il quadro video è luminoso con neri solidi salvo in qualche circostanza in cui scelte di regia prevedono situazioni più soft. La palette cromatica è vibrante ed alterna momenti più caldi ad altri ‘glaciali’ con l’intento di sottolineare i diversi contesti narrativi. Sul versante audio il DTS-HD Master Audio 5.1 della traccia originale assicura una confortevole fruizione del fronte sonoro per ampiezza, range dinamico, separazione dei canali e per dettaglio dei particolari d’ambienza pur non trattandosi di film ‘action’ tout-court; ma c’è da dire che anche quella italiana svolge egregiamente il suo compito. I dialoghi sono puntuali e nitidi sul centrale e rispondono bene anche i canali posteriori, quando sono impegnati. Il Blu-Ray consente anche di fruire della versione ‘Unrated Extended Cut’ americana, contenente ben 21 minuti in più rispetto alla versione cinematografica, con molte scene inedite che si integrano (ed approfondiscono) alla perfezione con quanto visto in sala. Gli Extra prevedono alcuni speciali e varie featurette: “La situazione reale: realizzare The Counselor – Il Procuratore” con interviste e commenti, “Video Virali – Uncut” (7 min in HD) che riguardano tre brevi prologhi inediti quasi fossero scene tagliate, “Laura”, “Il Procuratore”, “Malkina e Reiner”, oltre ai consueti Trailer Cinematografici e numerosi Spot Tv (“Essere Cattivo”, “Avidità”, “Da vedere”, “Quanto è cattivo?”, “Vita”, “Attori di razza”, “Problema”, “Citazioni”, “Verifica del problema”). Al tirar delle somme forse si poteva fare meglio in quanto a Contenuti Speciali.

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della 20th Century Fox Home Entertainment)


NOTE TECNICHE
Il Film

THE COUNSELOR – IL PROCURATORE

(The Counselor)
Usa/Gran Bretagna, 2014, 117’
Regia: Ridley Scott
Cast: Michael Fassbender, Penelope Cruz, Cameron Diaz, Javier Bardem, Brad Pitt, Toby Kebbell, Rosie Perez, Dean Norris, Natalie Dormer, Goran Visnjic.
Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect Ratio: 2.40:1 1920x1080p/AVC MPEG-4
Audio: Inglese DTS HD Master Audio 5.1
             Italiano DTS 5.1
Distributore: 20th Century Fox Home Entertainment [edizione 2 dischi]

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Christmas Songs: Il meglio in 44 canzoni Qui abbiamo assemblato tutti assieme i video-clip di 44 brani natalizi interpretati dal meglio...
IMAGE Van McCoy - The Hustle [1975] Uno dei brani più popolari tra quelli che hanno contraddistinto gli anni d'oro della Disco Music,...
IMAGE Luigi Tenco - Ciao amore ciao [1967] È questa la canzone che, esclusa dalla finale del Festival di Sanremo '67, indusse Luigi Tenco al...
IMAGE Heaven 17 - Temptation [1983] Il brano di grande successo del gruppo synthpop britannico degli Heaven 17 che raggiunse il #2...
IMAGE Gloria Gaynor - I Will Survive [1978] Il brano che ha reso famosa Gloria Gaynor è uno dei pezzi Disco più conosciuti ed amati al mondo;...
IMAGE Doors - The End [1967] "The End" è uno dei più celebri ed importanti brani dei Doors, nato da una serie di...
IMAGE Buddy Holly - Everyday [1957] Brano scritto dallo sfortunato Buddy Holly (nome d'arte di Charles Hardin), uno dei primi grandi e...