FINALE A SORPRESA – OFFICIAL COMPETITION di Mariano Cohn e Gastón Duprat in Blu-Ray

 

 
 
 
 
 
 
 
 
Finale a sorpresa – Official Competition”, l’esilarante commedia sul mondo del cinema, interpretata da Penélope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martinez e presentata in concorso alla 78ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, viene distribuita per l’Home Video da Lucky Red e Plaion Pictures.
 

 

Protagonista del film è l’eccentrica Lola Cuevas (Penelope Cruz ===Consulta la Filmografia===), un’affermata e geniale regista a cui è stata commissionata la regia di un film da un imprenditore miliardario megalomane deciso a lasciare il segno nella storia. Infatti a dare il là all’operazione è Humberto Suarez (interpretato da José Luis Gómez), un ricco imprenditore ottantenne, capo di una importante azienda farmaceutica, che ha l’ambizione di lasciare traccia di sé ai posteri: oltre ad un ponte che porti il suo nome, vuole soprattutto realizzare un capolavoro del cinema in veste di produttore. I film della prescelta regista – come ammette lei stessa – nascono da una profonda sofferenza interiore. Per mettere in campo la sua idea la regista si affida a due primedonne della recitazione: un inveterato sciupafemmine e star del cinema commerciale in stile Hollywood, Félix Rivero (Antonio Banderas) e il capofila del cinema e del teatro impegnato, Iván Torres (Oscar Martínez), vecchio attore di teatro che rifiuta di sottomettere l’arte alla spietata logica del denaro, rispettivamente nel ruolo di Manuel e di Pedro. Due attori agli antipodi, due fratelli rivali in tutto, ancorché accomunati da un solo tragico destino, ma entrambi leggende, con un carisma e un ego ineguagliabili, e vengono costretti da Lola ad affrontare delle prove esilaranti e originali che li metteranno a dura prova. Riusciranno a superare la loro rivalità per dare vita a un capolavoro? Si sa che gli opposti si attraggono e in fondo poi si assomigliano: al vanesio Félix piacerebbe avere l’autorevolezza di Ivàn, che a sua volta è segretamente invidioso del successo del fratello presso il grande pubblico… Dopo i film, acclamati dalla critica, “Il Cittadino Illustre”, del 2016, e “L’Artista” (2008), il sodalizio tra i fratelli Duprat (Gastón alla regia e Andres alla sceneggiatura) e Mariano Cohn continua con un’opera dissacrante della Settima Arte. In “Finale a Sorpresa” scelgono di mostrare il dietro le quinte della rappresentazione cinematografica, evitando di farci vedere il prodotto finale o i suoi derivati. Il rischio dell’autoreferenzialità era decisamente alto ma è stato arginato – direi – dagli stessi attori protagonisti, che devono essersi trovati, almeno una volta in carriera, in qualcuna delle situazioni paradossali che Cohn e Duprat descrivono. Dopo aver messo in discussione un premio Nobel e un pittore, gli autori argentini questa volta mettono al centro del racconto una coppia di attori e una regista sulla cresta dell’onda. Protagonista è un trio di riconoscibile alchimia scenica: Penelope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martinez. “Finale a sorpresa” quindi, diretto a quattro mani da Mariano Cohn e Gastón Duprat (che è anche sceneggiatore), si allinea al filone del Cinema sul Cinema, lo spettacolo nello spettacolo, l’attore che finge a se stesso e al pubblico, oppure è ‘vero’, autentico in entrambi i casi; tutti elementi che si intrecciano senza soluzione di continuità. La regola di questo gioco va individuata: è tutto vero o tutto falso? I registi argentini hanno scelto l’Europa per rappresentare la loro personalissima versione della satira sull’arte, portando avanti un progetto di narrazione dell’arte che caratterizza da sempre la loro produzione e che è connotato da una feroce, quanto sottile, critica alle vanesie contraddizioni e alla mercificazione dell’arte contemporanea. Ovvio che è qui la chiave del film, in quell’ambiguo gioco tra realtà e finzione; una recita continua prima, durante e dopo le prove. Insomma i diversi livelli di lettura (e della narrazione) si sovrappongono e si confondono in continuazione, la realtà e la finzione del lavoro dell’attore si mescolano tra di loro tra virtuosismi e rigore stilistico, tra snobismo ed autenticità mal celata, in un campionario che annovera pure Invidia, gelosia, competizione. È comunque intrigante per lo spettatore assistere ad un qualcosa che va addirittura oltre il tema del doppio – un tema molto praticato anche in letteratura – laddove ognuno dei personaggi si fa carico di più di una parte in commedia. Tre attori che interpretano la parte di chi recita una parte: un gioco sublime ed intrigante, divertente ma che richiede pure una buona dose di empatia e di attenzione da parte dello spettatore. Al punto da far ritenere che, per un attore, recitare anche nella vita sia frequente di quanto non si possa immaginare. Ma forse, più prosaicamente, la verità è che i protagonisti fingono perché hanno innanzitutto paura di sé stessi. In “Finale a sorpresa” Lola Cuevas, utilizzando perfino metodi stravaganti, invece di stemperare i bollenti spiriti, utilizza la tensione tra i due fratelli ‘serpenti’ disinnescando di proposito la miccia incendiaria, visto che alimenta nei due co-protagonisti competizione e ostilità, così da fare in modo il loro risentimento venga fuori prepotente quando questi si troveranno dinanzi alla macchina da presa. Semplicemente splendido il soliloquio di Penelope Cruz quando, riversa sul pavimento della sala delle prove, porta in scena (ma forse finge? O forse dice il vero?) una feroce autocritica a se stessa – donna bizzarra e narcisista – e ai metodi di lavoro adottati. Direi senza alcun dubbio che “Finale a sorpresa” è una commedia che merita d’essere vista, per l’originalità del contenuto e per il livello di piacevolezza su cui è costruito.
TECNICA
Sotto il profilo tecnico il Blu-Ray di “Finale a sorpresa – Official Competition” è del tutto impeccabile; nella norma qualitativa dei prodotti medio-alti di ultima generazione. Sebbene non faccia uso di artifici tecnici né tantomeno di effetti speciali e CGI la visione domestica del film è assolutamente confortevole, e fa leva sull’alta qualità delle componenti Regia e interpretazioni. I colori sono naturali e le immagini solide e ricche di dettagli. Il comparto audio, in Italiano e Spagnolo DTS-HD Master Audio 5.1, pur senza raggiungere picchi elevati di ‘frastuono’ sonoro, e senza impegnare più del dovuto il subwoofer, ci restituisce dialoghi distintivi sul centrale ed un’ottima ambienza. I Contenuti Extra prevedono solamente l’immancabile Trailer.

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

NOTE TECNICHE
Il Film

FINALE A SORPRESA – OFFICIAL COMPETITION
(Official Competition)
Spagna, 2021, 1145’
Regia: Mariano Cohn, Gastón Duprat
Cast: Penélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, José Luis Gómez, Manolo Solo, Nagore Aramburu, Irene Escolar, Pilar Castro, Melina Matthews, Carlos Hipólito, Nagore Aranburu, Daniel Chamorro, Mónica Bardem, Ken Appledorn.

Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 2.39:1 1920x1080p/AVC MPEG-4 24 fps
Audio: Italiano, Spagnolo DTS-HD Master Audio 5.1
Distributore: Lucky Red/Plaion Pictures