FEBBRE DA CAVALLO di STENO in Blu-Ray

 

 

 

Quasi in sordina alla sua uscita sugli schermi nel 1976 (venne accolto con freddezza ma nemmeno gli stessi autori credevano molto nel soggetto), e lievitando progressivamente nel tempo nell’affetto del pubblico e nella considerazione della critica, “Febbre da cavallo” è stato ampiamente rivalutato diventato presto un ‘Cult’ della Commedia all’Italiana (alle sue ultime manifestazioni allora, quando si era alla metà degli anni Settanta); è diventato un vero e proprio fenomeno di costume, dal grandissimo successo popolare, spesso proiettato nei cineclub romani.

 

Merito della regia collaudata di Steno ===Consulta la Filmografia=== (il papà dei fratelli Vanzina, in realtà il suo nome era Stefano Vanzina), di una sceneggiatura impeccabile (Massimo Patrizi, Alfredo Giannetti, Enrico Vanzina), di dialoghi, battute e gag irresistibili, di un cast amalgamato alla perfezione tra mattatori (come Gigi Proietti ed Enrico Montesano) e spassosi caratteristi quali Mario Carotenuto, Adolfo Celi, Francesco De Rosa, Fernando Cerulli, Ennio Antonelli, Nerina Montagnani, Gigi Ballista, Marina Confalone, Nikki Gentile e Renzo Ozzano) e di quel motivetto accattivante ed indimenticabile, composto da Franco Bixio, Fabio Frizzi e Vince Tempera, che accompagna le disavventure dei protagonisti. Insomma “Febbre da cavallo” deve la sua fama ad un insieme di fattori che si mescolano con efficacia assoluta per l’intero sviluppo della pellicola, e non all’estemporaneità di battute e colpi di scena che appartengono principalmente ad un’impostazione cinematografica di derivazione televisiva. E lo stesso Gigi Proietti, una rivelazione grazie alla sua prova, ha beneficiato di un enorme credito d’immagine in ambito cinematografico. In questo 2016, in cui si celebra il 40° anniversario dall’uscita del film (era il 17 maggio del ’76 il giorno della ‘Prima’), la Videa ha approntato un’ottima edizione restaurata, e per la prima volta in Alta Definizione, per il mercato dell’Home Entertainment che di sicuro farà felici i tanti appassionati cultori di questo film. I personaggi interpretati da Gigi Proietti ===Consulta la Filmografia=== e Enrico Montesano ===Consulta la Filmografia===, due macchiette, rispettivamente Bruno Fioretti, alias Mandrake, attore semi-disoccupato dal sorriso ‘maggico’ che si barcamena faticosamente nel mondo della pubblicità, e Armando Pellicci, un piccolo truffantello di borgata detto Er Pomata, sempre inseguito dai suoi creditori e che deve inventare sempre nuovi stratagemmi per sfuggire loro, due amici che hanno il ‘vizietto’ per le scommesse ippiche, sono stati i primi artefici del successo del film e con la loro verve, e le loro battute sono oramai entrati stabilmente nell’immaginario collettivo della Commedia nostrana. Mandrake e ‘Er Pomata’, assieme a Felice (Fernando Cerulli), un guardamacchine abusivo che condivide la loro insana passione, hanno l’abilità (chiamiamola così) di puntare il proprio denaro sempre sui cavalli perdenti. Gabriella (Catherine Spaak), barista e fidanzata perenne di Mandrake, suggerisce loro di puntare sulla vittoria del ‘mitico’ tris di cavalli ‘brocchi’, Soldatino, King e D’Artagnan ma non viene ascoltata e così vanno in fumo i 20 milioni della possibile vincita. Fino a quando i tre non s’inventano una truffa per truccare una corsa… Al terzetto di scommettitori perduti si aggiunge l’avvocato De Marchis (Mario Carotenuto), proprietario di una scuderia di cavalli, e perfino il severo giudice (Adolfo Celi) che sta risolvendo un questione giudiziaria che li riguarda e da cui prende il là il racconto, si rivela essere un accanito giocatore. E intorno a loro si muove un universo di figure, divertenti fin dai nomi; dal macellaio Otello Rinaldi (Ennio Antonelli), detto Manzotin a Er Ventresca, da Bellicapelli a Er Roscio, che sono uno dei punti di forza del film. Ci sono altri momenti esilaranti come lo spot del whisky che Mandrake prova ripetutamente a girare (..”È un teschio maschio senza fischio… un caschio moschio senza rischio… col fischio… col caschio…”). Nel 2002 Carlo Vanzina, figlio di Steno, ha firmato il sequel “Febbre da cavallo – La Mandrakata“, con Gigi Proietti, Enrico Montesano, Nancy Brilli, Rodolfo Laganà e Andrea Ascolese. Nel 2010 il film, a sugello della sua rivalutazione critica, è stato riproposto alla 67ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, nell’ambito della retrospettiva “La situazione comica (1937-1988)” dedicata alle opere dimenticate del cinema comico italiano.
La versione restaurata distribuita da Videa in blu-ray disc, nonostante la buona volontà dei realizzatori, non può assolutamente offrire soluzione tecnica ai segni del tempo, e la cosa era ampiamente prevedibile anche prima della visione su disco-blu; soprattutto per la consapevolezza (nostra) che il cinema italiano del passato (salvo qualche rara eccezione legata a film in Bianco & Nero) non ha avuto la capacità e la preveggenza di conservare le pellicole a dovere. È stato sì effettuato un lavoro di pulizia e di restauro che non permette però di allineare il risultato finale agli standard qualitativi correnti; e non poteva essere altrimenti. L’audio è fornito in una traccia in formato Dolby Digital 2.0 Dual Mono, pulita ma priva di dinamicità; anche questo del tutto prevedibile. Gli Extra contengono giusto il Trailer ed una Galleria Fotografica. Non c’è da dover restare delusi perché i miracoli non si possono certo fare su una pellicola con 40 anni sulle spalle; la colpa non è di nessuno se non di un sistema cinematografico che non ha saputo prendersi cura dei propri gioielli e ci si deve accontentare del fatto che la nuova edizione in Alta Definizione è (perlomeno) di gran lunga migliore di quella precedentemente disponibile sul mercato.

 

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 


(immagini per cortese concessione della Videa Home Video)

NOTE TECNICHE
Il Film 

FEBBRE DA CAVALLO
(Febbre da cavallo)
Italia, 1976, 90’
Regia: Steno
Cast: Enrico Montesano, Luigi Proietti, Catherine Spaak, Mario Carotenuto, Adolfo Celi, Fernando Cerulli, Nerina Montagnani, Ennio Antonelli, Gigi Ballista, Marina Confalone, Luciano Bonanni, Renzo Ozzano, Francesco De Rosa, Maria Teresa Albani, Nikki Gentile, Aristide Caporale, Gianfranco Cardinali, Giuseppe Castellano, Elena Magoia, Fulvio Pellegrino, Valentino Simeoni, Marialuisa Traversi, Pietro Zardini.
Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 2.40:1 1920x1080p/ AVC
Audio: Italiano Dolby Digital 2.0
Distributore: Videa