DRAGON TRAINER 2 3D di Dean DeBlois in Blu-Ray

 

 

Sono lontani, lontanissimi, i tempi del monopolio della Walt Disney nel settore dell’animazione (protrattosi fino all’avvento di DreamWorks prima e Pixar dopo nella prima metà degli anni Novanta) e tra gli innumerevoli lavori (e le pregevoli serie) messi in campo in questi tre lustri del nuovo millennio “Dragon Trainer” è uno dei gioielli più riusciti.

E, ad avvalorare la cura con cui le case di produzione rivestono i loro film, diciamo subito che il secondo capitolo della saga di ‘uomini & draghi’, a quattro anni di distanza, è addirittura migliore (e di molto) del primo, che di suo, certo, non era passato inosservato e ci aveva entusiasmato per creatività, originalità dell’impostazione e ricchezza della forma visiva. Un po’ come era accaduto a “Shrenk”, giusto per citare un esempio significativo, e la saga vichinga si conferma essere la migliore creazione della Dreamworks Animation assieme a quella del mitico orco verde, un fiore all’occhiello assoluto per qualità tecnica e bontà dei contenuti. “Dragon Trainer 2”, ispirato al best seller per ragazzi della scrittrice britannica Cressida Cowell, è un film magnifico che sarebbe un peccato riservare solo alla visione dei più piccini, ‘escludendolo’ allo sguardo degli adulti i quali potrebbero godere di uno spettacolo sì di consumo, ma avvincente, intelligente, dotato di dialoghi brillanti e foriero di ‘meraviglia’ allo stato puro; una vera e propria gioia per gli occhi ed una goduria per il cuore. Il primo “Dragon Trainer” ha incassato quasi 500 milioni di $ in tutto il mondo (oltre 217 nei soli Stati Uniti) mentre il secondo ha raggranellato ben 619 milioni (di cui 177 negli Usa). Sull’isola di Berk ritroviamo Hiccup, figlio del capo vichingo Stoick, prossimo all’età adulta che con la passione e la determinazione ha reso possibile la convivenza pacifica ed armoniosa tra uomini e draghi volanti che prima erano temuti come devastatori mentre ora sono perfettamente integrati nel tessuto sociale del villaggio; è sempre accompagnato dai fedeli amici, il drago domestico Sdentato, scuro e buttafuoco, e il drago Furia Buia, e si profila all’orizzonte che sia proprio lui a subentrare al padre (con il quale ha risolto i conflitti presenti nel primo film) nella guida della comunità di vichinghi. Il giovane Hic si fa carico delle nuove responsabilità nel rispetto della tradizione di qualsiasi romanzo di formazione. Intanto dal suo passato riemerge la madre che non era davvero morta, come gli era stato raccontato, e c’è un misterioso cavaliere che capeggia una stirpe di mostri volanti sconosciuti… Questi sono gli elementi narrativi che fanno da spina dorsale ad un film avventuroso che nei prossimi anni sicuramente ci riserverà almeno un terzo episodio (“Dragon Trainer 3” è pianificato per il 2016). Rispetto al primo c’è da registrare poi l’inserimento di nuovi personaggi. Le esperienze dolorose hanno forgiato il carattere del giovane vichingo – che tra l’altro ha perso un arto alla fine del film precedente, ma la cosa non dà luogo a pregiudizi di sorta anzi rafforza l’identità e la forza del personaggio, capace di non farsi condizionare da niente e da nessuno – e rinsaldato il profondo senso dell’amicizia che lo accompagna e lo sostiene nei confronti del fedele amico Sdentato, in groppa al quale scorazza per cieli e vallate inaccessibili. Una storia di animalismo ed un messaggio edificante di tolleranza (ed un monito alla convivenza pacifica) si fa largo, ed è il superamento delle diffidenze e dei preconcetti, e quindi l’accettazione (incondizionata) degli altri e di se stessi con le proprie problematiche (e le proprie ‘menomazioni’). Il film è diretto nuovamente dal regista canadese Dean DeBlois, che aveva esordito addirittura alla Disney con “Lilo e Stich” e di questo è anche sceneggiatore, mentre aveva condiviso con Chris Sanders (che nel frattempo si è orientato sulla regia “I Croods” conservando per questo la funzione di produttore esecutivo) la gestione del primo. Tecnicamente il film ha fatto passi enormi rispetto all’altro (di soli quattro anni più vecchio), raggiungendo un livello di perfezione e di design che lascia incantati ed affascinati, e consente allo spettatore una totale immersione nell’universo immaginifico creato per l’isola di Berk che ci riporta alla memoria il meraviglio mondo di Pandora di “Avatar”. Una parte del merito va ascritto a Roger Deakins (direttore della fotografia per i fratelli Coen e probabilmente il migliore su piazza in questo momento ad Hollywood) che offre il suo contributo quale consulente visivo e la sua mano si vede eccome nell’estetica che accompagna il film. Semplicemente magnifico il senso di profondità che accompagna la visione stereoscopica in 3D, grazie ad inquadrature che accentuano il senso di profondità di scenari, di oggetti e delle scene action presenti, elementi che soddisfano appieno le attese degli appassionati della tridimensionalità e ne giustificano l’adozione tout-court. Il Blu-Ray del film viene offerto da 20th Century Fox Home Entertainment (in un cofanetto che comprende sia il film in 3D che quello in due dimensioni) in un’edizione assolutamente spettacolare, accresciuta nella bontà dalla cura con cui le major si applicano per i prodotti d’animazione d’alto profilo. Siamo davvero al top qualitativo per quanto riguarda immagini elaborate in formato digitale; il quadro è solido e definito, i dettagli ben distintivi, la palette cromatica vivida. La versione stereoscopica, come detto, è un surplus qualitativo irrinunciabile per chi possiede un televisore in 3D. Il comparto audio può avvalersi di uno straordinario DTS-HD Master Audio 7.1 per la versione originale e di un traccia italiana in DTS 5.1 che non delude affatto. Gli Extra prevedono una serie di speciali e di featurette che consentono di approfondire meglio gli aspetti tecnici e narrativi di “Dragon Trainer 2”: c’è il cortometraggio inedito “L’inizio delle corse dei draghi”, poi “Lezioni di Gambedipesce sui draghi”, “Le macchine da guerra di Drago”, “Berk, mondo di draghi”, “Le invenzioni di Hiccup per il volo”, alcune scene tagliate, una
(immagini per cortese concessione della Universal Pictures)

NOTE TECNICHE
Il Film

DRAGON TRAINER 2 3D
(How to Train Your Dragon 2)
Usa, 2014, 102’
Regia: Dean DeBlois
Voci: (nell’originale) Jay Baruchel, Cate Blanchett, Gerard Butler, Craig Ferguson, America Ferrera, Jonah Hill, Christopher Mintz-Plasse, T.J. Miller, Kristen Wiig, Djimon Hounsou, Kit Harington.
Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 2.40:1 1920x1080p/AVC MPEG-4
Audio: Inglese DTS HD Master Audio 7.1
             Italiano DTS 5.1
Distributore: 20th Century Fox Home Entertainment