Home Video

LOVING VINCENT di Dorota Kobiela & Hugh Welchman in Blu-Ray

 

 

 

 

Da qualche tempo – ma direi addirittura dall’avvento dell’Alta Definizione – è sempre più costante ed incisiva sul mercato dell’Home Entertainment, così come nelle sale cinematografiche, la presenza di prodotti a vario titolo divulgativi e documentaristi sull’Arte, sui Musei e quant’altro riguardi l’espressione multiforme dell’umana beltà.

 

 

 

E questo – sia detto – avviene con risconti significativi di numeri e di gradimento da parte del pubblico; tutto nell’ambito di un progetto che vede molti soggetti coinvolti ed è denominato La Grande Arte al Cinema. Con i sofisticati mezzi tecnologici a disposizione è come se invece di essere noi a recarci nei luoghi deputati a mostrare i tesori dell’arte siano invece questi ad entrare nelle nostre case in maniera quanto mai gentile e persuasiva. È proprio di questi giorni il successo che sta riscuotendo nelle nostre sale il documentario “Caravaggio – L’Anima e il Sangue” curato da Nexo Digital (e che presto sarà disponibile in DVD e Blu-Ray) e noi ci ritroviamo a recensire questo gioiello dedicato a Vincent Van Gogh, “Loving Vincent”, che nel nostro paese ha costituito un vero evento (in fatto di incassi) per un lavoro del genere: il primo lungometraggio interamente dipinto su tela, con centinaia di immagini create nello stile del pittore olandese dal forte impatto visivo, un viaggio ricco di suggestioni nella vita e nell'arte di uno dei più grandi artisti di sempre che ha letteralmente conquistato le platee; una scelta stilistica innovativa perché in pratica le immagini stesse sono state concepite come fossero quadri animati del pittore; o meglio ogni singolo fotogramma è stato realizzato a mano. Uscito in 283 sale italiane (dal 16 al 18 ottobre) ha totalizzato 130.000 spettatori, incassando la cifra considerevole di un milione e duecentomila euro, che è andata ben oltre le più rosee aspettative. Perfino negli Usa, non sempre inclini ad accettare lavori alternativi che vadano fuori dai canoni del seminato, ha incassato 6,660,720 di $. Van Gogh non ebbe fortuna in vita come invece gli toccò successivamente quando divenne uno degli artisti più amati e prestigiosi: in otto anni di produzione artistica riuscì a vendere solamente un quadro tra gli ottocento che dipinse in quell’arco di tempo. Ricordiamo pure che al pittore olandese il Cinema, nel corso della sua storia, ha più volte dedicato film; ricordiamo “Brama di vivere” (1956) di Vincente Minnelli con Kirk Douglas nei panni del protagonista (e l’attore candidato all'Oscar come Migliore Interprete Protagonista), “Vincent e Theo” (1990) di Robert Altman con Tim Roth, uno degli otto episodi di “Sogni” (1990), “Corvi”, in cui era addirittura Martin Scorsese ad interpretare Vincent, “Van Gogh” (1991) di Maurice Pialat con Jacques Dutronc. Già vincitore del Premio del Pubblico all’ultimo Festival d’Annecy, “Loving Vincent” ha ottenuto una candidatura ai prossimi Oscar e una ai Golden Globe per il Miglior Film d’Animazione; il lungometraggio è il frutto davvero originale, di circa sei anni di raffinato lavoro condotto (con la tecnica del Painting Animation Work Station) da un gruppo composto da 125 artisti: 94 quadri di van Gogh (più 31 dipinti rappresentati parzialmente) sono stati ri-dipinti, in una forma simile a quella originale, e poi animati seguendo un copione narrativo ben delineato. A molte opere sono stati aggiunti dei dettagli, ad altre è stata ampliata la panoramica, ad altre ancora si sono modificati i contesti (giorno/notte, sole/pioggia), sempre nello stile di Vincent,  per una migliore aderenza al progetto complessivo, mentre accade che vediamo personaggi uscire dai quadri e muoversi autonomamente. Progetto finanziato tramite crowdfunding, e pensato inizialmente come un piccolo cortometraggio, si è poi trasformato in un film sorprendente sul mistero dell'arte e della vita di van Gogh. Gli autori di quest’opera originalissima sono stati la pittrice polacca Dorotea Kobiela e il regista inglese Hugh Welchman. Gli attori che hanno prestato volto e corpo per questo progetto d’animazione sono Robert Gulaczyk (van Gogh), Douglas Booth (Armand Roulin), Jerome Flynn (il Dottor Gachet), Aidan Turner (il Barcaiolo). Nel film quindi si raccontano le ultime settimane di vita di van Gogh, in quel di Arles, in Francia; dopo che egli, nel luglio 1890 al culmine dei suoi tormenti, a 37 anni si era tolto la vita con un colpo di pistola in un campo di grano, Armand Roulin, il giovane figlio del postino amico di Van Gogh, incaricato da suo padre di recapitare al fratello di Vincent, Theo, una lettera scritta dal pittore prima di morire, cercò di ricostruire le ultime settimane di vita del pittore ed il film in questo modo assume la connotazione di un giallo; poiché la morte di Vincent potrebbe non essere stata determinata dal suicidio come universalmente conosciuto… Sotto i nostri occhi di spettatori scorrono così le immagini che riproducono la casa gialla, la stanza con la sedia, il campo di grano con il volo dei corvi, i fiori azzurri, la notte stellata, i personaggi, gli alberi in un caleidoscopio di colori. «Cosa sono io agli occhi della maggior parte della gente? Una nullità, un uomo eccentrico o sgradevole, qualcuno che non ha una posizione sociale né potrà mai averne una, in breve, l'ultimo fra gli ultimi. Ebbene, anche se ciò fosse vero, vorrei un giorno che le mie opere mostrassero cosa c'è nel cuore di questo eccentrico, di questo nessuno» diceva il pittore. Una magnifica esperienza sensoriale che consiglio a tutti di vivere con partecipazione.

 

(Luigi Lozzi)                                                © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Galleria immagini


(immagini per cortese concessione della Universal Pictures)

 

NOTE TECNICHE
Il Film

LOVING VINCENT
(Loving Vincent)
UK, Polonia, 2016, 95’
Regia: Dorota Kobiela & Hugh Welchman
Cast: Aidan Turner, Helen McCrory, Saoirse Ronan, Douglas Booth, Jerome Flynn.
Informazioni tecniche del Blu-Ray

Aspect ratio: 1.33:1 1920x1080p/ MVC MPEG-4
Audio: Italiano, Inglese DTS-HD Master Audio
Distributore: Nexo Digital/Universal Pictures Home Entertainment

 

 

 

 

 

Privacy & Cookie Policy

Privacy Policy Cookie Policy

Movie Library

IMAGE CLIP ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE COMMEDIE ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE DRAMMATICI   ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film...
IMAGE ACTION THRILLER ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE HORROR & FANTASCIENZA ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...
IMAGE VIDEO LIBRARY ALL THAT DIGITAL ha selezionato per i suoi lettori una COLLECTION di Video-Clip e di Film Completi...

Una clip al giorno...

IMAGE Queen - Somebody To Love [1976] Uno dei brani più celebri del repertorio dei Queen, una ballata rock nella quale emerge una...
IMAGE Equipe 84 - Io ho in mente te [1966] Il brano che lanciò alla grande in Italia l'Equipe 84 che vinse il Cantagiro '66 precedendo i...
IMAGE U2 - Sunday Bloody Sunday [1983] Storico brano degli U2 contenuto originariamente nell'album "War" nel quale titolo e testo fanno...
IMAGE Kate Bush - Babooshka [1980] Una delle canzoni più distintive del repertorio di Kate Bush, la cantautrice inglese eccentrica e...
IMAGE Suzanne Vega - Luka [1987] Assieme a "Tom's Diner" questo è il più celebre dei brani scritti e cantati da Suzanne Vega;...
IMAGE Julian Lennon - Valotte [1984] Lui è il figlio primogenito di John Lennon, unico figlio della prima moglie Cynthia Powell; che...
IMAGE Sade - Smooth Operator [1984] Grande successo per questo singolo, il quarto tratto dall'album d'esordio "Diamond Life" del gruppo...

Siti consigliati